Roma Sparita - Via Giulia

Via Giulia

Via Giulia
Descrizione: Via Giulia – Processione dell’arciconfraternita della Misericordia
Anno: 1898
Fotografo: (?)
Fonte: Tratta da ebay archivio sconosciuto
Aggiunta da Carlo Galeazzi

12 Responses

  1. Una Roma medioevale, più che ottocentesca…….

  2. A pensarci bene,col furore anticattolico di quei tempi – Roma da poco era stata liberata dal Vaticano di Papa Pio IX° – mi sembra strano che quelle arconfraternite potessero girare indisturbate. Probabilmente,la successione al soglio pontificio di Papa Leone XIII° nel 1878,ritenuto da tutti “il Papa Sociale” – lo testimonia la sua enciclica “Rerum Novarum” – era funzionale allo Stato laico di Re Umberto I° di Savoia,il quale doveva affrontare l’ingresso in massa della classe operaia nella fase di ricostruzione di Roma. Infatti,sono di quell’anno l’inaugurazione di tanti palazzi e complessi chiamati,appunto ” umbertini”,dal nome del Re.

  3. (segue : da non dimenticare che papa Leone XIII° era di Carpineto Romano,quindi profondo conoscitore della curia romana e ideale cerniera tra lo Stato laico e lo Stato religioso ).

  4. Adoro vi Giulia, ho abitato in quella via salotto qualche anno. Non l’ho più dimenticata??❤️

  5. Avatar Maurizio Nosella ha detto:

    Questa è Piazza di Ponte Sisto. Si vede all’inizio di Strada Giulia vicolo dell’Arcaccio. La’ c’era l’ osteria del Sor Alfredo e in fondo a vicolo dell’Arcaccio un venditore all’ingrosso di olive e lupini. La mia casa natale si intravvede poco più avanti ,ad angolo con Via del Polverone. Un luogo magico legato al periodo più bello e spensierato della vita ove ancora risiedono i miei manes.

    • Avatar Paolo ha detto:

      Ciao Maurizio,
      ti ricordi se a quei tempi a via Giulia c’era anche una trattoria di “Simoncelli Sante”…..è il mio bisnonno ed avrei piacere di avere notizie sulla sua famiglia.

    • Avatar Mauro Zelli ha detto:

      Allora hai conosciuto mio Padre er Sor Alfredo er Carzolaro. Io mi ricordo perfettamente Vicolo dell’Arcaccio noi compravamo spesso le Olive dolci. E all’Osteria da Alfredo ci andavo qualche volta con mio padre e rimediavo sempre almeno una di quelle ciambelle dure per fare la zuppa nel Vino.

    • Avatar Mauro Zelli ha detto:

      Maurizio ma tu abitavi al palazzo d’angolo con Via del Polverone? Dove al primo piano hanno abitato i Pisani mio Nonno e i miei zii ? Mio nonno aveva il magazzino fuori il Portone al secondo piano ci abitava la famiglia di Mario Gangi il famoso Chitarrista. Mio Padre aveva il negozio di Calzolaio un pochino piu’ avanti andando verso Ponte Sistprima di lui c’erano il Rilegatore di Libri poi Il Meccanico e poi il magazino di Mobili Vecchi. Ti ricordi qualcosa? Saluti

  6. Avatar cristian ha detto:

    Ciao o una foto di via Giulia del 1890 dove posò vendere grazie

  7. Avatar giovanna ha detto:

    solo uno che ama infinitamente roma può conservare questei preziosissimeitestimonianze.
    Ringrazio commossa

    Giovanna Pietropaoli

  8. Avatar Mauro Zelli ha detto:

    CHE PECCATO CHE NESSUNO RISPONDE HAI COMMENTI. SE QUALCUNO RISPONDESSE IO POTREI PROSEGUIRE LA STORIA CON TATI NOMI E RICORDI CHE HO IMPRESSI NELLA MIA VECCHIA MENTE SONO DI TRASTEVERE MA A VIA GIULIA CI HO PASSATO MOLTISSIMI PERIODI MIO PADRE AVEVA IL SUO NEGOZIO DA CALZOLAIO COME SI CHIAMAVA ALLORA, ERA UN BRAVISSIMO ARTIGIANIO LO GUARDAVO QUANDO FACEVA DEGLI STIVALI TUTTO A MANO ( NON ESISTEVANO CUCITRICI ECC.) PER ALCUNI CARABINIERI A CAVALLO DELLA CASERMA DI VIA GARIBALDI. I MIEI ZII ANNO ABITATO ALLO STESSO PALAZZO E UN POCHINO PIU’ AVANTI ANGOLO VIA DEL POLVERONE CI ABITAVA MIO NONNO PISANI E I MIEI ZII DA PARTE DI MIA MADRE LORO AVEVANO UN MAGAZINO CON ATTREZZATURE EDILI. E POI PER VIA GIULIA CI SAREBBERO TANTISSIMI ALTRI PERSONAGGI. COMUNQUE CHISSA’ FORSE QUALCUNO SI FARA’ AVANTI LO SPERO VIVAMENTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *