Roma Sparita - Via dei Colli Albani

Via dei Colli Albani


Descrizione: Mercato Via dei Colli Albani
Anno: Novembre 1981
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio personale
Aggiunta da Gaetano Trovalusci

30 Responses

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Carmela Grassi
    Mitico il furgoncino!!!

    Max Klammer
    Pullmino Volkswagen…..c’ho fatto un viaggio in Senegal e Mauritania…E’ rimasto nel deserto……se qualcuno passa di la potrebbe dirmi se l’ha visto. Era il 1972…settembre….c’era il ramadan

    Amenofi Tibere
    con quello che chiedono oggi per quel pulmino varrebbe la pena di andarlo a recuperare….

    Claudia SgtPepper Castaldo
    Questo posto lo avrei riconosciuto lontano un miglio!

    Maria Luisa Eudizi
    Vai Gaetano, cerca ancora foto! il palazzo in fondo a sx ora non c’è più o sbaglio? vorrebbero costruirci un enorme parcheggio multipiano ma il quartiere si è opposto per fortuna! ciao

    Gaetano Trovalusci
    no no tutti i palazzi della foto ancora esistono! Però proprio a fianco di quel palazzo volevano fare un qualche parcheggio. Il palazzo che tu dici è dove finisce il mercato. Scendendo da Via Albano e girando lì a destra si va verso i capolinea degli autobus :-))

    Mauro De Angelis
    Ma l’attuale mercato che si trova ora lì ai Colli Albani, non stava a Via Genzano? Mi ricordo ancora le bancarelle in mezzo ai palazzi quando ero piccolo piccolo andavo a fare la spesa con la mamma….

    Giuseppe D’aversa
    ‎”Molti” anni fa effettivamente il mercato era nel tratto centrale di Via Genzano, tre Via Rocca Priora e Via Albano. Quanto al pracheggio multipiano riguarda i lavori di ristrutturazione già ampiamente in corso all’Arco di Travertino.

    Gaetano Trovalusci
    Non solo….siccome a Via Genzano non c’entrò più allora lo allungarono in Via Rocca Priora….mamma mi comprava sempre un maritozzo con la panna buonissimo alla pasticceria che ancora è a Via Genzano…mi pare si chiamava Cristiani

    Franca Ceccarelli
    no, pasticceria Savarese ….

    Gaetano Trovalusci
    Si cara Franca hai ragione ….. Savarese….. e ancora sta li!!!!

    Francesca Ricci
    savarese ci sta ancora. loro sempre ‘simpatiche e affabili’ come due draghi di 90 anni. La foto mi mette tanta nostalgia. Lì dietro c’è casa mia di tutta la vita.
    @Magda: che nostalgia, altro che… e tu sai.

    Francesco Lipartiti
    Il mitico mercato…. ci passavo tutti i giorni per andare a scuola!!!

  2. Avatar Fabio Menditto ha detto:

    La pasticceria è diventata Savarese “ultimamente” . Negli anni anni’60 e per tutti i ’70, c’era una signora dolcissima dalla quale compravo i cannoli siciliani all’uscita dalla “Tibullo”

  3. Mi ricordo che ancora non c’era il parcheggio, era terra ed erba e spesso in quello spiazzo grande prima del mercato ci sostava durante l’inverno il circo ed altri divertimenti.😊

    • Il mio mercato era via Enea. Abitando in via Cave, quello di Colli Albani era un mercato mistero.
      In via Enea c’erano due cose famose: la pizzeria a taglio (tra le prime a Roma) che si chiamava “La Romanella”. Due specialità: la margherita che aveva un sapore particolare che ricordo ancora. Prezzo 35 lire etto. Tre etti 100 lire. E quella al formaggio, bianca, piena di pezzi di pecorino.
      La seconda cosa famosa era (verso via Tuscolana) il locale “Il Kilt”. Un megapiper enorme, che dato che nenache Google me lo richiama, non vorrei sbagliare ma si chiamava proprio Kilt e era pieno de coatti.

      Il mercato colli albani, condivido quello che dice Enrico Mancini, era pieno di terra ed erba e per arrivarci era un casino. Si passava di là per andare alla SAUB di Acqua Donzella. Era la parte finale del quartiere zona elegante (via albano, via genzano e vie vicine) che si contrapponevano all’insorgere della parte ovest di Piazza Cantù, via della caffarelletta, via Latina, con Mario Menghini nuovo settore commerciale ed abitativo, costruiti al posto della Fatme.

      Una menzione speciale spetta al cinema New York, al Bar di Franco Franchi, al tabaccaio accanto, a Rubei che vendeva bici e moto della Piaggio, alla galleria Belli (fine di via cave), al Palazzone, al capolinea di via Eurialo del Tram, alla macelleria Equina, al Bar Bondolfi (oggi c’è la Ford) e per finire alle scuole Cagliero (elementari) e Tibullo (medie)

    • Michele Pizzuti complimenti

    • Michele Pizzuti i miei nonni avevano un banco di frutta al mercato di via Enea

  4. C ‘ è ancora ma sembra diventato più. …triste

  5. Ferruccio Fioretti Claudia Monteleone Alessandro Longo

    • Grazie Duccio. Novembre ’81 è praticamente l’ altroieri, ricordo che negli anni ’60 e ’70 Il mercato era in Via Genzano. Mi ci portava mio nonno, quando venivo a trovarlo, ( all’ epoca abitavo ad Alessandria). C’ era anche una pizzeria al taglio, io avrò avuto 8 anni ma avevo capito che l’ accento di chi la gestiva non era propriamente romano, lo collocavo al Nord. Lo faccio presente a mio nonno il quale si rivolge alla donna che ci aveva servito chiedendone l’ origine. ” Siamo di Modena”. ” Sa, mio nipote viene da Alessandria e aveva sentito un accento del Nord”. ” Eh, si sente”. Disse quel ” si sente” con la “e” strettissima, disse anzi ” si seinte” era pienamente modenese. Mentre io e mio nonno stavamo uscendo, la stessa donna si rivolge al ragazzo che era in fila dopo di noi dicendogli un : ” che vvoi maschié?” che sembrava uscito da Thomas Milian e io ci rimasi malissimo.

  6. Lì sotto c’è, interrato, il Motovelodromo Appio. Io ho passato i primi otto anni della mia vita nel palazzo al centro, oltre il mercato (via Castelgandolfo)

  7. MICHE’ tutto vero…..
    li c’è sempre un pezzo di noi tutti.
    GRAZIE, CIAO.

  8. C’è ancora, non è cambiato molto.

  9. Mi ricordo il BANCO di mia nonna che vendeva fili, merletti,stoffe e una famosa marca di calzini che vendo ora io nel negozio dove lavoro,ora che ho 50 anni……….

  10. Avatar su Facebook ha detto:

    Ci abitavano all’epoca i miei. Che bello averla rivista com’era! Grazie!

  11. Avatar Renzo ha detto:

    Mi hanno detto che Il mercato si dovrebbe spostare al nuovo centro happio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *