Palazzo Farnese

Palazzo Farnese


Descrizione: Palazzo Farnese, sede dell’Ambasciata di Francia, a Piazza Farnese
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: ICCD
Aggiunta da Roma Sparita

1 Response

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    ROMA SPARITA ‎(lucia)
    qui ci ho studiato tantissimo ai tempi della specializzazione ( all’interno c’è una delle migliori biblioteche archeologiche di roma)

    Lucilla Montanucci
    e di quello che c’è sotto vogliamo parlarne?… ;)

    Marco De Berardinis
    Il più bel palazzo del mondo. Ce lo invidiano tutti. Ma perchè non leviamo le ambasciate dai “nostri” palazzi???? Potrebbe essere benissimo un nostro museo invidiato da tutto il mondo anzichè essere ambasciata di Francia. Come anche palazzo Pamphili a piazza Navona (ambasciata Brasiliana). Roma dev’essere dei Romani.

    Stefano Restuccia
    l’ecole francaise de rome vanta la più vasta collezione di libri di archeologia e scienze sociali. dopo che l’italia ricomprò dalla francia questo palazzo, venne comunque
    riaffittato dal governo francese per 99 anni al prezzo simbolico di un euro (al mese o all’anno, non ricordo) grazie a benito mussolini. al primo piano ha sede l’ambasciata e al secondo e terzo la biblioteca dell’école. prenotando con qualche mese di anticipo, si può visitare con una guida in un tour di circa un’ora.

    Stefano Restuccia
    aggiungo che la francia ha i più bei siti di roma (palazzo farnese, un palazzo a piazza navona, villa medici sopra piazza di spagna e villa bonaparte vicino porta pia )

    Claudio Mariotti
    quante partite a pallone su questa piazza!!! … I genitori andavano a fare la spesa al Campo e noi…bibita a vicolo del gallo e partitone a piazza farnese

    Fiammetta Carmona ‎
    @Marco..sono d’accordo sul liberare i palazzi x renderli fruibili a tutti…ma Roma non è dei romani…..spiacente….!! Roma è di tutti….e il suo fascino stà anche in questo…appartiene al mondo….

    Italia Quadri
    qui me scappa no sfonnone….bocca mia taci!!

    Patrizia Patriarca
    no no parla parla tanto quì parla pure chi non la conosce roma perchè noi che ci siamo nate e cresciute nn dobbiamo dire la nostra!! ma che ne sanno!!!!12 marzo 2010 alle ore 16.08 · Mi piaceItalia Quadri lo sai come se dice no…..fori i calli e dentro i freddi!!

    Ignazio Provenzano
    ‎…tornerà nostro soltanto nel 2035…beato chi c’ha un occhio …

    Maria Bonifazi ‎
    @Stefano Restuccia, e a Piazza Campitelli e a Via Giulia, (alla parte opposta di Pal. Farnese, almeno cosí era nel 65 dove erano gli uffici del Centre Culturel) e che ne è a P.zza S. Luigi dei Francesi? Vorrei invitare a riflettere che seppure capisco la rabbia di coloro che non possono nemmeno visitare questi nostri patrimoni culturali (me compresa), dobbiamo pure comprendere che essi vengono mantenuti in buono stato e che Roma è sede di ambasciate varie le quali logicamente si sono cercate immobili rappresentativi. Anche noi all’estero facciamo la stessa cosa. Sull’affitto c’é da discutere, ma fu certamente un patto con corrispondente “favore”. Mi chiedo quale! Inoltre il Pal. Farnese venne già dato ai francesi da Pio IX (per la protezione dei “chassepots” contro i mazziniani -correggetemi se sbaglio). Altra riflessione opportuna: purtroppo non possiamo fare di ogni bel palazzo un museo. Magari, ma come li finanziamo?

    Alvise Bompensa
    Mi trovo perfettamente d’accordo con Maria (vogliamo tutto e poi lasciamo che si rovini)… e, tra l’altro, il palazzo è stato da sempre in orbita francese, visto che la famiglia farnese si estinse nei Borboni (reali di Napoli, Spagna e Francia) e infatti, se non ricordo male, il palazzo fu anche nelle disponibilità dei re di Napoli per un periodo. Basti pensare che i marmi Farnese sono alla galleria nazionale a Napoli.

    Carlo Grossi
    Con la Francia esiste un patto di reciprocita’ …la nostra Ambasciata a Parigi si trova all’ Hotel de La Rochefoucauld-Doudeauville, un magnifico edificio pubblicato su un volume Skira nel 2009. Un Franco l’ anno, prezzo simbolico di affitto del Palazzo.Difetto di tanti Italiani?…Vedute corte.Che resti, questo e altri palazzi, a chi li mantiene e li sa apprezzare…

    Marco De Berardinis
    ‎@Fiammetta, io intendevo “dei Romani” nel senso della gente; logico che dev’essere di tutti. Se fosse un museo quale dovrebbe essere sarebbe logicamete di tutti :)

    Antonio Bordoni
    qualcuno mi sa raccontare la storia del codice armonico inciso sulla sua facciata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *