Via Alessandrina

Via Alessandrina


Descrizione: La demolita chiesa di Sant’Urbano ai Pantani in Via Alessandrina
Anno: 1930 ca
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roberto Pagani

4 Responses

  1. Avatar Carlo Galeazzi ha detto:

    A Roma vi furono due strade denominate “via Alessandrina”. La prima era in Borgo presso l’allargamento dell’antica Via Recta voluto da Alessandro VI per il giubileo del 1500, e venne poi rinominata in Borgo Nuovo quando fu tracciata la seconda via Alessandrina nel rione Monti. Entrambe subirono la stessa mala sorte negli anni ’30. Furono infatti entrambe distrutte la prima con la demolizione della cosiddetta “Spina di Borgo” e la seconda per l’ apertura di via dell’ Impero (l’ attuale via dei Fori Imperiali).

  2. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Loredana Diana
     ogni volta mi viene da pensare, hanno demolito tanta bellezza esterna, ma all’interno ? quanti dipinti e statue meravigliose ….tutto perso o depredato ?

    ROMA SPARITA 
    In gran parte riusato…Li hai mai visti,fino a pochi anni fa,gli arredi sacri lignei e gli stucchi in vendita a Porta Portese?(Roberto)

    Loredana Diana
     non ho mai visto ma era questo che temevo…svenduti a due lire fanno bella mostra nei salotti…:((

    ROMA SPARITA 
    Beh,quelli provenienti dalle demolizioni sono stati reimpiegati quasi subito,negli anni 30 e40.Moltissimi sono andati ad arredare nuove chiese,anche fuori Roma.C’erano vendite regolari di materiale demolito.Io ho visto affreschi del 600,provenienti da Via delle Botteghe Oscure,in Toscana!Gli arredi sacri piu’ recenti sono stati quelli smantellati dopo la ventata novatrice seguita a Concilio Vaticano II(Roberto)

    Loredana Diana 
    quindi era la Chiesa stessa ,che avendone la proprieta’ decideva di spostarli o venderli ?

    Giovanna Libera Nuvoletti 
    a che via corrisponde, ora?

    ROMA SPARITA 
    A Via Alessandrina,dove sono i giardinetti.
    Per quanto riguarda la domanda di Loredana,non so essere preciso.Chi espropriava era lo Stato.Il materiale era venduto anche dalle ditte che appaltavano i lavori di demolizione.

    Loredana Diana 
    grazie per le spiegazioni :))

    Giovanna Libera Nuvoletti 
    grazie

    Maria Grazia Fels
    Là abitava mio nonno

    Simonetta Giussani 
    E’ incredibile, e irriconoscibile vista oggi non si direbbe che c’era una così bella chiesetta…….ciao a tutti

    Luigi Tanesini 
    ‎+ case – chiese

    Angela Betti 
    mamma mia era de trastevere io sono stata battezzata A TRASTEVERE MIO ZIO AVEVA LA TRATTORIA ER BUCATINO D’ORO A PIAZZA DELLA SCALA QUANTI BEI RICORDI ANCORA CI SONO DEI PARENTI QUANNO SENTO TRASTEVERE ME SE RIMPIE ER CORE ADESSO è CAMBIATO TUTTO SOLO STANIERI CE STANNO

    Alessandro Di Trolio
    PER FORTUNA CHE CI STANNO GLI “STRANIERI” A TRASTEVERE, ALTRIMENTI SE FOSSE PE LI ROMANI SAREBBE UN PRESEPIO
    Ludovica Ferrante
    adoro questo rione!

    Carla de Felice 
    Ben vengano le testimonianze schiette e dialettal,i se sono la memoria d’una Roma d’altri tempi…….

    Reale Restauri Francesco Panacciulli 
    ma e vero che hanno tolto la ” FESTA DE ‘ NOARTRI” ? se non erro la facevano a trastevere

    Tina Rivellino 
    No, si svolge proprio in questo periodo.

    Alessandro Di Trolio
    dicesi presepio quella situazione in cui la cotanta bellezza dei luoghi non e’ supportata dalla vitalita’ d’animo della gente, dalla voglia di condividere e di divertirsi; con grandi responsabilita’ dell’amministrazione comunale che fa di tutto per chiudere locali e mandare la gente a nanna presto

    Patrizia Picchietti 
    è il rione della mia casina!

  3. Avatar su Facebook ha detto:

    Grazie

  4. Avatar su Facebook ha detto:

    anche io sono arrabbiato con tutte queste demolizioni come via di san marco e la spina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *