Stabilimento Purfina

Stabilimento Purfina


Descrizione: Stabilimento Purfina
Anno: 1960
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio personale
Aggiunta da Paolo Savini

15 Responses

  1. oddio, me lo ricordo!! che puzza che faceva! se non ricordo male stava dalle parti della circonvallazione gianicolense, a valle.

  2. Circonvallazione gianicolense e poi io ho abitato 10 anni nelle case che vi hanno costruito

  3. É quella struttura che si vede ancora oggi vicino ad Oderisi da Gubbio? Cosa vi si produceva?

  4. “Era nata nel 1927 come “ABCD” (asfalti, bitumi, catrami e derivati)… poi, nel 1946, “Permolio”, cominciando la prima vera e propria raffinazione.
    Nel 1951 l’industria si fuse con i belgi della “Fina” cambiando nome, “Pur fina”. Nel 1964 la raffineria si trasferì nella nuova sede di Malagrotta, cambiando di nuovo il nome in “Raffineria di Roma”.”
    (Alberto Criscuolo, Via Portuense Storie, anche bastarde, dei primi anni Ottanta, in corso di stampa).

  5. “Chiudete le finestre!” Era l’urlo che partiva da mamma quando d’estate arrivava la puzza della Purfina! Ah, dimenticavo, noi abitavamo all’Aurelio!!!

  6. Anche a Trastevere e non solo d’estate, quasi sempre ! Questo fino ai miei 21 anni.

  7. Avatar mauro ludovisi ha detto:

    La Purfina si trovava sul viadotto attuale di Via Q. Maiorana dove adesso si trova un parcheggio. Certo l’ inquinamento prodotto dalla bruciatura del petrolio per oltre 40 anni oggi non sarebbe possibile. La puzza arrivava fino a M.verde vecchio!!

  8. Avatar enrico calimero ha detto:

    Il posto dove stava si chiamava pozzo pantaleo..io nn ero ancora nato ma mio nonno e mio padre ci scaricavano il petrolio con i camion.petrolio che caricavano a fiumicino in un costiero.attualmente c è l imbarco x la sardegna.trasferita a malagrotta e oggi in disuso.nel senso che nn raffina più il petrolio, ma rimane come deposito. Anch io dal 1990 ad oggi ho preso il posto d mio padre

  9. Avatar angelo ha detto:

    ABITAVO in circonv. Gianicolence . (ponte bianco) proveroa mettere una foto . Migliore di questa che c’e’-

  10. Avatar Cappelletto Fiorella ha detto:

    Dopo il trasferimento nel 1964 dell’ex Purfina, nel suo territotio, e’stato costruito , un intero quartiere.
    Lo chiamavano l’ISOLA, perche’ha una sorta di confini naturali, delimitati dalla Stazione di Trastevete,
    Osp. San Camillo ,
    Via Quirino Majorana,
    Via Portuense
    Piazza della Radio.
    Da 8 anni il QUARTIERE SI CHIAMA NUOVO TRASTEVERE, ED E’ STATO CLASSIFICATO COME CENTRO STORICO.
    Io ci abito dal 1969, allora sembrava periferia , non c’erano negozi, potevi parcheggiare dapertutto

  11. Avatar Bianchi ha detto:

    Nonostante tutto un pezzo di storia. Basti ricordare che stava nascendo Portuense il quartiere dove vivevano quasi tutte le famiglie dei lavoratori dell’allora prima Permolio e poi Purfina. Famiglie e bambini. Mi ricordo mio padre che alle 23,00 partiva con la bicicletta da vis Pietro Venturi per iniziare il turno di lavoro. Della befana ai figli dei dipendenti in presenza del Conte Miani proprietario storico della raffineria! È vero c’era cattivo odore ma ha dato da mangiare a tantissima gente compreso l’indotto si direbbe oggi.
    Certo oggi non sarebbe sostenibile ma allora era tutta campagna intorno, c’erano il Foorlanini è il S.Camillo. Ma noi in quei prati ci siamo fatti grandi. E la mia famiglia da tre generazioni ultimo mio figlio e prima mio padre abbiamo vissuto e ci siamo sentiti Purfina ancora oggi nel 2018. Una storia iniziata nel 1949. Tanti ricordi. Belli! Anche questo un pezzo di Roma che non va dimenticato!

  12. Avatar luca ha detto:

    PER NOI NATI NEL 1960…ERA “LA CITTA’ MORTA” ci si andava a giocare, sopratutto a pallone , mamma mia che bei ricordi..

  13. Avatar Giampiero ha detto:

    Vero…bei ricordi😢❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *