Via Lusitania

Via Lusitania


Descrizione: Incrocio tra via Lusitania (29) e via Vulci
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Alessandro Castellotti

4 Responses

  1. Avatar Carlo Galeazzi ha detto:

    Palazzina progettata da Mario Ridolfi e Wolfang Frankl e costruita nel 1953, trasformando e sopraelevando una’ autorimessa che sorgeva all’ angolo con via Vetulonia.

  2. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Claudia Civetti
    oh mio dio che impressione !

    Patrizia Vita
    ci vivo ora…

    Manuela Girolami
    ce parcheggio sotto se so’ fortunata

    Cristina Schina
    dove a destra c’è Todis!! in quel civico ci abitava la mia compagna di banco..di fronte c’è la mia scuola!! la Manzoni!!

    Luca Giovanni Procacciante
    quindi è via vetulonia incrocio via lusitania??

    Pasquale Miranda di fronte a angolo il barbiere chi lo ricorda ?

    Lyna Lombardi
    io pasqua’..che nostalgia co’ sto gruppoooooo

    Marco Pizzarelli
    Io da piccolo abitavo in via lusitania proprio nel portone dietro al primo albero da dx…..al barbiere che stava all’angolo ci andavo per tagliarmi i capelli…..mitico il cavalluccio di alluminio come poltrona……alla scuola manzoni ho fatto tutte le elementari e chi si ricorda come era grande lo spiazzo di fronte (dove adesso c’è l’asilo nido?)….sn….che nostalgia !!!!!!!

    Archi Mandrita
    il barbiere e il cavalluccio..che ricordi!!!!!!!!!!

    Milena Farina
    La palazzina nella foto è di Mario Ridolfi…

    Lulu Piacentini
    quartiere totti

    Mario Campioni
    Di fronte c’è la Scuola Elementare Statale “Alessandro Manzoni” che, prima ancora e fino agli anni ’40, si chiamava “Mario Guglielmotti”.

    Abbruzzese Fiorini Giuliani Associati
    Mario Ridolfi Architetto…..ricordiamo con una foto anche l’autore di questa palazzina.

    Luca Giovanni Procacciante
    il barbiere col cavalluccio d alluminio nn è sempre stato a via vetulonia?

    Campi Fabrizio E Lory
    si pagava poco ma ti faceva “certi tagli

    Arnoldo Marziali
    Ci vivono i miei.Io ci ho abitato fino a quando non sono partito all’estero.
    Il palazzo come gia’ scritto e’ stato progettato da un architetto abbastanza famoso. Ridolfi.Ogni tanto venivano studenti a bussare, per sapere se potevano venire a
    vedere com’era fatto dentro perche’ il palazzo era nei loro libri.
    Alfio il barbiere stava a via Satrico all’ inizio: divideva la bottega co Luciano “er cinese” poi s’e’ spostato a via vetulonia dopo il bar Lustri. (ed e’ ancora la) Quello che stava li all’angolo con via Vulci era un signore panzone e coi baffetti e i capelli bianchi. Aveva una collezione di giornaletti e fumetti ‘porno’ che la meta’ bastava :)

    Gianfranco Cristofari
    Grande Alfio ci sono stato il 3 luglio scorso a farmi shampoo e taglio che domenica (il giorno dopo) si è sposato un mio amico !!! Credo che Alfio sia nella storia dell’Appio-Latino, non tanto meno quanto il suo cavalluccio, dove si sono seduti un’infinita quantità di bambini :D

    Antonio Marsili
    Anche a me piaceva andare sul cavalluccio del barbiere, ma il mio stava a Largo Pannonia…

    Stefano Monacelli
    io da Alfio e Luciano ci andavo all’età di 3 anni sul cavalluccio di ferro che ancora oggi sta da alfio in va vetulonia…Alfio nun se batte è er numero 1….ogni mese sto li…

  3. Avatar Girolamo Segato ha detto:

    Proseguendo su via Vulci c’è un’altra palazzina sempre opera dell’architetto Ridolfi, denominata villino Ridolfi 2. Ha la porta di ingresso in vetro e ampie finestre. L’attico, stupendo, è rivolto verso le mura latine.

  4. Avatar anna maria crociani ha detto:

    sono nata nel 1956 alla clinica Latina, sia asilo che elementari alla manzoni, e sempre mamma mi portava a tagliare i capelli (con mio fratello) dal barbiere seduta sul cavallino….quanti ricordi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *