Via Taranto Via Taranto

Via Taranto


Descrizione: Via Taranto angolo via Orvieto
Anno: 1930
Fotografo: (?)
Fonte: archivio personale
Aggiunte da Corrado Pisano

2 Responses

  1. Loredana Diana ha detto:

    Alessandro Bacchi 
    All’altezza del marciapiede c’era una porticina di un giocattolaio.. si scendevano le scalette e si entrava in un altro mondo.

    Michelangelo Cirmi
     beh allora sono quelle di via taranto angolo via orvieto se non sbaglio…

    Alessandro Sessa 
    Il giocattolaio c’è stato almeno fino a tutti gli anni ’80.Questa immagine è solo un prospetto progettuale. Mentre il palazzo in primo piano è sostanzialmente fedele alla realtà (eccettuato l’ingresso in sottoscala del suo lato più corto, ora sede di un’egenzia immobiliare, mi pare) quello alla sinistra (attuale civico 59) è quello di casa di mia nonna che non rispetta l’architettura proposta qui. Gli elementi triangolari presenti tuttora nel palazzo in primo piano non esistono e proprio in sostituzione di essi sono stati ricavati gli unici due terrazzi di tutto lo stabile (ognuno ad un’estremità e solo sulla facciata che guarda a via Taranto).Anche il portale d’ingresso, con un mastodontico portone in legno recentemente sostituito da un’asettica cancellata in ferro, presenta nella realtà un’architettura meno sofisticata di quella raffigurata qui.

    Alessandro Castellotti 
    Molti momenti felici della mia infanzia sono legati all’ingresso in quel giocattolaio…un po’ come la “fabbrica di cioccolato”!!

    Mario Caroselli 
    Lì in basso a sinistra, è il numero 59, dove ci ho vissuto per più di 20 anni e dove ancora risiedono i miei. Le case del Governatorato diventaro le case “popolari”…dell’Istituto Case Popolari…e che ora in parte gli inquilini hanno potuto riscattare. A destra invece c’è Via Orvieto dove poi fu allestito il mercato permamente.

    Giancarlo Massaccesi 
    vero…quanti giocattoli ci ho comprato a mio figlio…quando si usciva era tappa fissa!!! Lì vicino poi c’era il duca d’aosta…mia scuola media!!!

    Lulu Piacentini
     la sig franca dei giocattoli…..

    Diomire Foschini
     all’angolo c’era un negozio di giocattolo dove si scendevano le scalette, quante volte ci sono entrata, lì davanti sognavo, quanti giochi!!

    Federico Mombello 
    Di fronte su via taranto c’era una cartoleria storica con un vecchietto con le orecchie a ventola…

    Paola Brigalsen
     Bello il giocattolaio. C’è stato fino a metà anni ’90 sicuro. Ricordo l’odore che si sentiva nel negozio.. I giochi da tavola a destra e i vestiti delle Barbie nello stanzino dove stava la cassa. E mi ricordo pure il cartolaio, con la maniglia della porta a forma di non so che, grifone, pipistrello o qualcosa del genere

    Dario Persiano Tajmir Riahy 
    si si il giocattolaio,come non ricordarlo…io andavo alle elementari all’Immacolata poco piu avanti,ed ancora c’era,quindi si tutti gli anni 80′,credo abbia chiuso i primi anni 90′

    Alex Kun 
    giocattolaio= LINEA GIG !!!!Fino al 95 sicuramente..cartoleria= MASTRANTUONO!!!!parrucchiera vicino giocattolaio= MICHELA

    Piera Bracaglia
     la mitica sig.ra Franca con il marito i proprietari del negozio di giocattoli dove andavo con mia nonna…..che bei tempi!!!!

    Diomire Foschini
     io sono stata in questa scuola, ma non è via orvieto, ma via foligno

  2. Delle Fratte Alvaro ha detto:

    Era chiamato Il palazzo del governatorato. Prima del giocattolaio ci abitava la famiglia Subrizzi ,Aldo, Edda, Celeste , Angelina. Io abitavo al 96 che si trova difronte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *