Arco di Druso


Descrizione: Il cosiddetto Arco di Druso, nei pressi di Porta San Sebastiano. Non si tratta di un arco di trionfo, come il nome farebbe pensare, ma di un semplice fornice dell’acquedotto antoniniano, monumentalizzato in un’epoca imprecisata. Al tempo dell’imperatore Onorio (401-403) l’arco fu collegato a Porta San Sebastiano da due bracci di muro, che lo rendevano di fatto una controporta, e di cui non rimane alcuna traccia
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

1 Response

  1. Loredana Diana ha detto:

    Sandro Stefanelli
    L’arco trionfale è antecedente alla costruzione della cinta muraria Aureliana.In quel punto l’acquedotto che lo sovrasta scavalca la Via Appia e l’Arco era puramente decorativo. In seguito alla realizzazione della cinta muraria, l’arco fu inserito nella porta Appia, dove serviva da controporta interna del castello di difesa.In origine le porte sulle vie di comunicazione più importanti erano costituite da due archi interni e due esterni. In seguito, vista la scarsa difendibilità, gli archi furono ridotti ad uno esterno e uno interno.

    Annalisa Silvestri
    http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&q=Porta+San+Sebastiano%2C+00179+Roma%2C+Lazio&sll=41.879095%2C12.485077&sspn=0.0027%2C0.004801&ie=UTF8&cd=1&geocode=FcvwfgIduMO-AA&split=0&hq&hnear=Porta+San+Sebastiano&ll=41.873108%2C12.501626&spn=0.0027%2C0.004801&t=h&z=18&layer=c&cbll=41.873637%2C12.501494&panoid=PSxIFODYUQuQbowoZhmT8w&cbp=12%2C349.04%2C%2C0%2C-11.69

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.