Via Sistina

Via Sistina


Descrizione: Capraro in Via Sistina
Anno: 1890
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio Primoli
Aggiunta da Maurizio Rauco

1 Response

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Urelianu Colombani 
    NO!!!! Bellissimo!! Non so quale zona sia, ma lo dovrebbero rifare oggi!!

    Giuseppe Brandizzi fantastica , la campagna in citta’ c’era veramente !

    Arel Blun 
    Incredibile..

    Agnese Lalle 
    mio padre mi raccontava che a 9 anni è partito da Leonessa per venire a Roma con le pecore …..

    Paolo Salvi ‎..è via sistina,la parte bassa…in fondo a destra si vede l’incrocio con via Crispi

    Carlo Grossi 
    Bravo Paolo.

    Santino Imperatore 
    Bellissima!!!

    Lorella Nardini Davvero, dovrebbero fare una camminata storica al Corso, con le capre.

    Giuseppe Sicari 
    ma che è addis abbeba? o calcutta?no, è roma!!!!

    Carlo Galeazzi 
    La didascalia originale dice Via F. Crispi (Archivio Primoli)

    Rita Cardarelli 
    C’era il famoso signor Spina (proveniente dalla zona di Amatrice) che spesso attraversava Roma finche’ un giorno una capra si specchio’ nella vetrina di un negozio di calzature e vedendo la sua presunta rivale decisa d’incornarla. Nacque cosi’ il famoso aneddoto: La capra de Spina co’ na botta sfascio’ la vetrina” (lo raccontava sempre mio nonno, nato nel 1900)

    Damiano Mastroiaco
     La transumanza si svolgeva “verso le Puglie e verso Roma” come si dice ne “La figlia di Iorio”.Comunque il latte di capra svolgeva una funzione importantissima, mi si dice.

    Monica Gamberale 
    Via Sistina sì, è vistosamente in discesa!

    Cynhtia Rich 
    ‎….le capre a via del corso….. da non credere-

    Carlo Grossi 
    Aridaje …nun’è via del Corso, ma Sistina.Le capre e pecore sono state in centro e vaticano fino a gli anni inizio ’60.

    Paolo Scatarzi 
    La mia bisnonna raccontava che a sera, uscendo dal teatro per rientrare a casa, non era infrequente incontrare greggi per le strade del centro. Pare che ai pastori venisse concesso un permesso speciale di attraversamento per non dovere fare il giro delle mura e così spostare il bestiame tra i pascoli dell’agro.

    Battarelli Francesca 
    SE PENSATE CHE I MIEI NONNI ANDAVANO A PRENDERE IL LATTE A VIA vENETO…ALLORA C’ERANO CONTADINI E BESTIAME…..ALTRO CHE TAVOLINI CON ESCORT….

    Tina Rivellino 
    Ma è magnifica! Se non l’avessi vista non avrei mai creduto che un tempo in via sistina pasassero le pecorei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *