Orti di Malabarba

Orti di Malabarba


Descrizione: Casal Bertone – Orti di Malabarba. Censimento fotografico delle baracche – 1938-XVI°- S.P.Q.R. – Ufficio Studi
Anno: 1938
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio Storico Capitolino
Aggiunta da Tekkaman

2 Responses

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Renzo Di Pietro Questo è il Borghetto Malabarba che confinava con il Borghetto Prenestino.18 giugno 2010 alle ore 10.47 · Mi piaceContrassegna come spamErnesto Petrucci Interessanti queste foto dei borghetti romani perchè rivelano una storia molto “lunga” che attraversa epoche e regimi. Se pensiamo che le ultime baracche sono state demolite alla fine degli anni ’70!18 giugno 2010 alle ore 16.28 · Mi piace ·  1Pietro Mori Ce dovevate abita’ pe capi’ quanto erano interessanti !!!18 giugno 2010 alle ore 21.33 · Mi piace ·  1Ernesto Petrucci Si, lo so…quando dico “interessanti” lo dico dal punto di vista storico-sociale: sostanzialmente dai primi anni del Novecento e fino al 1975 ampie zone della città di Roma sono state popolate da zone di vere e proprie “favelas”. Con costi…Visualizza altro21 giugno 2010 alle ore 15.19 · Mi piace ·  1Pino Leone io ho abitato al borghetto Malabarba dal 1938 al 19 luglio 1943.il bombardamento rase al suolo il borghetto, fù rimesso sù dai sfollati rimasti senza casa.

  2. Avatar Sighi ha detto:

    Sono interessato, per questioni private, al borghetto Malabarba o, meglio ancora, a coloro che
    vivevano lì, in particolare nel 1967 . In quegli anni, nonostante il boom economico e la crescita dello stato di benessere generale, esistevano ancora situazioni di vita estremamente disagiate e non era raro l’intervento dei servizi sociali, al fine di cercare di aiutare quella povera gente nelle baracche, anche togliendo i figli ai loro genitori. La mia ricerca è rivolta propria a quelle famiglie che, volenti o nolenti, nel 1967/68 hanno visto i loro figli essere presi in carico dai servizi sociali nella speranza di una possibilità di vita migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *