Roma Sparita. Foto storiche di Roma - Via XX Settembre Roma Sparita. Foto storiche di Roma - Via XX Settembre

Via XX Settembre


Descrizione: Via XX Settembre, l’Ambasciata della Gran Bretagna prima della sua distruzione. Il preesistente edificio era stato la villa di Don Marino Torlonia, Duca di Bracciano, che l’aveva ricostruita dopo averla acquistata nel 1825. Nel 1870 la villa fu’acquistata dal Governo britannico. Nel 1946, l’edificio fu danneggiato così gravemente da un’esplosione da dover essere demolito completamente, ad eccezione delle stalle, della portineria e di un’entrata a volta in pietra sul lato destro dell’attuale ingresso per le vetture. Quasi tutto lo staff dell’Ambasciata fu trasferito temporaneamente a Villa Wolkonsky, in seguito acquistata per la residenza dell’Ambasciatore.Il nuovo edificio per l’Ambasciata fu completato solo nel 1971 su progetto di Sir Basil Spence.
Anno: 1945
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

12 Responses

  1. Perché venne distrutta? Certamente era migliore di quell’obrobrio che c’è oggi.

  2. Porta Pia lato interno.

  3. Veramente era l’ambasciata della Germania nazista dopo la guerra accaparrata dagli inglesi e per questo oggetto di un attentato terroristico per cui hanno rifatto il palazzo infatti la nuova ambasciata è interna al perimetro non più con la facciata sulla strada proprio per evitare altri bombaroli.

    • alessandro asci ha detto:

      No, l’ambasciata tedesca poi passata alla Gran Bretagna (oggi è solo la residenza dell’ambasciatore) di cui parli è Villa Wolkonsky, vicino San Giovanni (e Via Tasso!)

  4. Peccato…se non è il piccone in questo caso

  5. Ecco la foto. Sullo sfondo porta pia. Morirono due romani che passavano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *