Roma Sparita - Palazzo Ricci

Palazzo Ricci

Palazzo Ricci
Descrizione: Palazzo Ricci. Piazza de’ Ricci. Nel 1525 Polidoro da Caravaggio decorò a graffito le due facciate adiacenti. Il fregio che corre continuo, sotto le finestre del primo piano, illustra episodi che esaltano le virtù romane: la Moderazione di Scipione, La Cattura di Muzio Scevola, Muzio Scevola di fronte a Porsenna. Sopra il portale sono dipinte immagini di trofei e di prigionieri. Il fregio che divideva il primo dal secondo piano, mostrava il Tevere, i due gemelli allattati dalla lupa, Faustolo e sua moglie mentre osservano Romolo che traccia il primo solco di Roma attorniato dai compagni. Gli affreschi ci sono stati tramandati dalle incisioni, dalle stampe del ‘700 e da vecchie fotografie, perché alcuni furono rimossi nel corso dei restauri del XIX secolo. Nel 1800, il restauro del palazzo fu affidato a Luigi Fontana. L’architetto aggiunse altre decorazioni similari a quelle cinquecentesche. Al secondo piano Fontana pose un elaborato e complesso motivo composto di grottesche con vari stemmi. Al piano superiore, nello spazio delimitato dalle finestre, l’architetto pose dei pannelli con trofei, aggiunse la decorazione del secondo e terzo piano, sulle base delle incisioni del Seicento. Recentemente il Palazzo è divenuto proprietà di Giuseppe Ricci Paracciani Bergamini, che ne ha eseguito un accurato restauro. Gli affreschi del sedicesimo secolo, quasi completamente scomparsi, sono stati sfortunatamente rimossi
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Alessandro Castellotti

13 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *