Ennio Neri Archivio - Roma Sparita | Storia e Cultura

Tagged: Ennio Neri

6

Come è bello fa’ l’amore quanno è sera

Chi pe’ fa’ l’amore vo’ er salotto o er separè
Chi se sceje l’ombra profumata di un caffè.
Mentre c’ho da ditte? A me piace amoreggià
Pe’ le strade in libertà…
Poi quanno tramonta er sole
So’ più dorci le parole a tu per tu!

Come è bello fa’ l’amore quanno è sera
Còre a còre co’ ‘na pupa ch’è sincera!

Quelle stelle che ce guardano lassù
Nun so’ belle come l’occhi che c’hai tu!
Luce bianca “dormi veja” d’un lampione!
Che t’insegna dove tu le poi bacià.
Specialmente fra le rose a primavera

Come è bello fa’ l’amore quanno è sera!

Sperza nell’erbetta, fra le rose e le panzè
Io c’ho ‘na casetta che me fabbrico da me!
C’ha pe’ tetto er cielo, c’ha la luna p’abagiù;
Ner tramonto è tutta blu!
Nun ce pago mai pigione
E ce porto ‘gni maschietta che me va!

Come è bello fa’ l’amore quanno è sera
Còre a còre co’ ‘na pupa ch’è sincera!

Quelle stelle che ce guardano lassù
Nun so’ belle come l’occhi che c’hai tu!
Luce bianca “dormi veja” d’un lampione!
Che t’insegna dove tu le poi bacià.
Specialmente fra le rose a primavera

Come è bello fa’ l’amore quanno è sera!
Come è bello fa’ l’amore quanno è sera
Còre a còre co’ ‘na pupa ch’è sincera!

E se un vigile me dice: “lei che fa!…”
J’arisponno: “è casa mia, che nun lo sa!…”
L’ho innarzata co’ li sogni ‘sta casetta
E se qui la pupa mia me viè a trovà
Specialmente fra le rose a primavera

Come è bello fa’ l’amore quanno è sera!

Canzone di Martelli-Neri-Simi
1936