Roma Sparita - Giuseppe Gioachino Belli

Giuseppe Gioachino Belli


Giuseppe Gioachino Belli (Roma 7 settembre 1791 –  Roma 21 dicembre 1863)
Attività: poeta
Fonte: sauvage27.blogspot.com
Aggiunta da Lucia Prandi

1 Response

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Giuliano Signorini
    senz’altro un capo scuola…..il miserere da settimana santa,tra le più pungenti!

    Paolo Vian
    è per me il massimo poeta d’italia,partecipe delle nostre debolezze,ridicole sicurezze,ingiustificate presunzioni,della violenza …di noi esseri umani

    Ivano Macali
    I suoi sonetti in dialetto romanesco sono fra le più belle cose che ho letto.

    Lorenzo Giovannetti
    All’urtimo uscirà ‘na sonajera D’angioli, e, come si ss’annassi a letto,Smorzeranno li lumi, e bona sera.

    Ann Na Giuseppe
    Francesco Antonio Maria Gioachino Raimondo Belli (Roma, 7 settembre 1791 – Roma, 21 dicembre 1863) è stato un poeta italiano. Nei suoi 2200 sonetti in vernacolo romanesco descrisse il popolo della Roma del XIX secolo.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Gioachino_Belli

    Tina Rivellino
    Grande poeta il Belli!

    Stefano Caprara
    Perchè ‘n ce potrà esse tanto presto, un antro papa che se piji er gusto, de mettese pe’ nome Sisto sesto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *