Roma Sparita - Via Appia Antica

Via Appia Antica


Descrizione: Via Appia Antica
Anno: 1865
Fotografo: (?)
Fonte: ICCD
Aggiunta da Loredana Diana

6 Responses

  1. Il basolato era coperto da terra battuta a quanto pare.

  2. Se ricordo bene Su quella targa c’era scritto Familia COTTA o solo COTTA oggi trafugata

  3. Avatar Giovanni Giacomo Pani ha detto:

    I monumenti posti sul lato sinistro della foto, tutti sepolcri costruiti lungo la Via Appia, denotano la sistemazione operata dall’architetto Luigi Canina all’epoca di Pio IX, tra il 1853 e il 1855. Il Canina intervenne sull’Appia, da Roma (Porta San Sebastiano) recuperando gli elementi lapidei delle tombe e i resti di iscrizioni e decorazioni funerarie giacenti a terra e li ricompose su strutture appositamente create, in modo da evitare l’ulteriore dispersione dei reperti. Poi costruì, a sinistra e a destra della via due limiti costituiti da macere, recuperando anche lì elementi archeologici vari (basali dell’antica strada, resti di sepolcri, frammenti marmorei), per garantire la tutela della strada, fino ad allora “permeabile” da mandrie di buoi, di pecore e capre. Questa intelligente politica di recupero non è stata ancora modificata e superata, se non dalla costruzione di innumerevoli ville private che nel tempo hanno utilizzato i sepolcri dell’Appia come “cornice e sfondo” di un vissuto di lusso.

  4. Avatar Giovanni Giacomo Pani ha detto:

    Ho scritto “BASOLI” ma il correttore inesorabilmente riporta “basali”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *