Piazza San Giovanni in Laterano

Piazza San Giovanni in Laterano


Descrizione: Obelisco di Piazza San Giovanni in Laterano. Sulla sinistra il Battistero e sullo sfondo l’ospedale del Salvatore
Anno: 1870 ca
Fotografo: Parker
Fonte: Collezione Parker
Aggiunta da Roberto Pagani

2 Responses

  1. Sabrina Di Sante Sabrina Di Sante ha detto:

    L’obelisco lateranense è il più alto di Roma ed anche il più antico. Già Costantino aveva stabilito di trasportarlo dal suo luogo di origine (Karnak, Tebe in Egitto) ad Alessandria ma alla morte dell’imperatore Costanzo II lo fece portare a Roma. Si racconta che si dovette costruire una nave apposita per effettuare questo trasporto, l’obelisco infatti è lungo 32,18 m. Arrivato a Roma nel 357, fu innalzato nella spina del Circo Massimo. Rimase interrato fino alla fine del 1500. Fu infatti dissepolto sotto Sisto V, nel 1587 e nel 1588 fu collocato nella Piazza, davanti al Palazzo del Laterano e vi fu posta la croce bronzea

  2. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Roberto Pagani 
    La maestosa imponenza dell’obelisco lateranense,nel solitario contesto originario

    Riccardo Rolli 
    Con l’aggiunta sulla sinistra del BATTISTERO, UNO DEI PRIMI LUOGHI DI CULTO PUBBLICO IN ROMA…….

    .Mario Campioni 
    E..a destra in fondo, l’edificio settecentesco del vecchio Ospedale S.Giovanni..

    Alfredo Benedetti 
    ospedale che anticamnte era il S. Salvatore, per un lunghissimo periodo soprattutto nel Medioevo era l’unico ospedale che serviva tutta la zona a sud di Roma….

    Gianni Ragogna 
    Allora, facciamo un po’ di conti. L’obelisco è stato eretto 1500 anni prima di Cristo, più o meno. Con i suoi 3500 anni, o quasi, è l’oggetto più antico che c’è a Roma. Aveva già 700 anni quando fu fondata l’Urbe. Quando c’è stata la guerra di Troia era in piedi da 500!

    Guirita Campana
     e pensare che molto spesso,aspetto l’autobus,infastidita dal gran traffico di ora,senza minimante aver avuto la consapevolezza di essere difronte a un reperto di così tanta storia! grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *