Roma Sparita - Via di Sant'Ignazio - Il Conte libraio

Via di Sant’Ignazio – Il Conte libraio


Descrizione: Via di Sant’Ignazio. Negli anni ’30 un distinto signore vendeva libri usati accanto alla chiesa di Sant’Ignazio, il suo nome era Giuseppe Angeletti-Rossetti (1851-1934) ma tutti lo chiamavano «conte» e nessuno pensava di mettere in dubbio l’autenticità del titolo perché una certa distinzione di modi gli era nativa, e si palesava subito a chi gli parlava. Di più, la candida capigliatura da profeta che gli scendeva sulle spalle, gli occhi neri vivissimi, la miseria rassegnata ma sdegnosa di soluzioni avvilenti e una certa fioritura di leggende che attorno a lui s’era diffusa, tutto conferiva ad attirargli l’attenzione e la simpatia dei passanti, qualcuno s’avvicinava sempre al gramo mucchietto di libri schierati su quella mostra di travertino, più per scambiare due parole con il conte e poterlo tacitamente aiutare che per interesse di bibliofilo,subito dopo la sua morte, su via di Sant’Ignazio, lungo la parete del Visconti, vi si trovò una croce turchina dipinta da una ignota mano pietosa, visibile fino alla fine degli anni ’60
Anno: anni ’30
Fotografo: (?)
Fonte: Tratta da ebay archivio sconosciuto
Agiunta da Remia Marcello

1 Response

  1. Avatar su Facebook ha detto:

    Un mondo romantico che non tornerà più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *