Celeste Di Porto


Descrizione: Celeste Di Porto, ex spia detta “Pantera Nera”, ripresa in una strada di Roma, collaborò alla cattura di numerosi ebrei, il caso più eclatante fu a seguito dell’attentato di via Rasella, in cui persero la vita 33 militari tedeschi, per la cui rappresaglia la Di Porto segnalò i nascondigli di ventisei ebrei, che furono fucilati nell’eccidio delle Fosse Ardeatine
Anno: 1958
Fotografo: (?)
Fonte: Istituto Luce
Aggiunta da Remia Marcello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.