Viale trastevere

Viale Trastevere


Descrizione: Case demolite di Trastevere presso la Chiesa di Santa Bonosa, anch’essa demolita e visibile sulla destra. Sul fondo si vede una recinzione di legno per le demolizioni già iniziate. La cupola che si vede sullo sfondo dall’altro lato del Tevere è San Carlo ai Catinari.
Anno: 1882
Fotografo: Ettore Roesler Franz
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

2 Responses

  1. Sabrina Di Sante Sabrina Di Sante ha detto:

    Con Roma capitale furono tanti i lavori che interessarono la città. In particolare l’allargamento di varie arterie stradali e la realizzazione degli argini. A Trastevere si realizzerà Viale del Re, l’attuale Viale Trastevere, per fare la quale vennero abbattute molte case medioevali. Ettore Roesler Franz documentò sia con foto che con i suoi ben più famosi acquarelli tutta la situazione che stava cambiando. 

  2. Avatar Roberto Pagani ha detto:

    Sembrera’ strano ai Romani di oggi,ma,dopo il 1870,il nuovo Governo Italiano aveva un certo timore delle sommosse di piazza che,specie a Parigi,fecero epoca.Per questo motivo,Napoleone III diede incarico al Barone Hausmann di fare piazza pulita della Parigi medievale che fu annientata dagli enormi stradoni e boulevards,dove le sommosse,le barricate sarebbero state impossibili,raggiungibili facilmente da grossi schieramenti di truppe.A Roma si ebbe un timore analogo.Si temeva,ad esempio che il fiero Rione di Trastevere potesse essere fonte di problemi(gia’ verificatisi moltissime volte in epoca papalina,con sanguinose sommosse antifrancesi ed anti governative).Anche per questo motivo,Trastevere,allora periferico ed essenzialmente plebeo,fu “trattato”ben bene con gli sventramenti dei Lungotevere e con l’accettata del Viale del Re,che,oltre a condurre la viabilita’ alla nuova Stazione di Trastevere,spacco’ in due’,depotenziandolo,l’antico Rione ribelle,in cui ancora sopravviveva la generazione descritta dal Belli…gente di passioni fortissime e di coltello facile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *