Fontanella di periferia


Descrizione: Fontanella (“Nasone”) di periferia
Anno: 1950/60
Fotografo: Nico Jesse
Fonte: dal libro “Menschen in Rom”
Aggiunta da Gabriele Wittfeld

2 Responses

  1. Mario Elia ha detto:

    Nelle grandi borgate costruite prima del 2° conflitto, seguendo un preciso piano regolatore (vedi ad esempio la Borgata Prenestina o la Borgata Gordiani) le fontanelle “nasone” erano situate in apposite piazzole e in numero quasi sufficiente al fabbisogno dei residenti. Ma negli insediamenti abusivi diventava indispensabile per la sopravvivenza abitare vicino ad un “nasone”. Intorno alla fontanella si formavano sempre lunghe file di massaie che raccoglievano acqua per cucinare o per lavare panni o la casa. Spesso si veniva alle mani per questioni di precedenza o per gli adulti che si approfittavano dei bambini.
    Io ho avuto il privilegio di riempire secchi e bottiglie con l’acqua della fontana di Papa Clemente XIII°,situata in un punto che unisce l’Acquedotto Felice-Porta Furba-Mandrione (sul sito di Roma Sparita ci sono delle bellissime foto). Ogni viaggio rimediavo 1 o 2 lire,oppure qualche schiaffone se non mi sbrigavo ad andare alla fontana a prendere l’acqua.
    Credo che Roma sia l’unica città in Italia (e forse al mondo?) che goda delle fontanelle perennemente aperte. Nessun popolo nella storia ha usufruito del servizio dell’acqua come quello romano,il quale ne aveva un vero e proprio culto : lo testimoniano i resti dei numerosi acquedotti e dell numerose Terme pubbliche e private che si trovano sparsi nella città.

    • Sabrina Di Sante ha detto:

      Bellissimo questo post Mario. 
      A proposito dell’acque e delle fontane a Roma mi è sempre rimasto impresso l’aneddoto della visita della regina di Svezia che credeva che le fontane fossero state fatte mettere per lei e che rimase di stucco quando le dissero che a Roma era tutto un proliferare di fontane e di acqua. 
      In effetti a Roma prima c’era tutto un proliferare di fontanelle e di acqua. Ora purtroppo quasi tutti i nasoni sono spariti…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.