Piazza Alessandria Piazza Alessandria

Piazza Alessandria


Descrizione: Piazza Alessandria (già Piazza Principe di Napoli)- Stabilimento della Birreria Peroni
Anno: 1908
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

4 Responses

  1. Loredana Diana ha detto:

    Daniela Conti 
    che bella! mia mamma si ricorda che giravano per roma per distribuire la birra con dei carri trainati da grossi cavalli bianchi (credo razza normanna)

    Stefano Pozzi 
    La razza era: “I cavalli de ‘a biraperoni” ;-)

    Maurizio Gerardini 
    mi hanno raccontato che la fabbrica emanava un piacevolissimo odore di orzo,frumento,che si mescolava con quello del caffè tostato di Contrucci…..

    Kathy Mazio 
    Mio padre racconta che ci facevano pure il ghiaccio per le ghiacciaie prima dei frigoriferi…. Infatti quando l’hanno “risistemeta” hanno tombato una sorgente sotto al cortile (credo)

    Riccardo Rolli 
    E’ veroooo da bambino ricordo il profumo che emanava la fabbrica……..

    Cristiana Mazzoni 
    sono crescita qui…mia madre fino ad un anno e mezzo fa aveva il negozio di scarpe…”sguera”..qnt ricordi!ho fatto il progetto per la riqualifica della zona tramite l’università!!!!!

    Raffaella Di Vitto 
    è vero ora che lo hai nominato lo ricordo anch’io il negozio Sguera..era andato a finire nel dimenticatoio. Ricordo anche l’odore della birreria Peroni (fino a una quarantina di anni fa) e vi assicuro che non era affatto un buon odore, mentre la torrefazione Contrucci con il suo profumo di caffè inebriava mezza via alessandria..quanto tempo!!!

    Pino De Rosis 
    Ricordo anch’io il carro Peroni trainato da cavalli alsaziani e l’odore acre del luppolo tutt’intorno la zona

    Corrado Ulisse 
    A sinistra Via Bergamo, a destra Via Mantova e più a destra… Via Alessandria… casa mia!

    Corrado Ulisse
    @ Cristina Io abitavo di frointe a “Sguera”. Piú a destra c’era Mario, “er pastallovaro” chi se lo ricorda?

    Cristiana Mazzoni 
    quella strada èn piena di ricordi….e pensare che forse mi trsferisco a lugano!!!!

    Daniela Saba 
    Il mercato coperto sarà pure bello però ha coperto quella magnificenza.Qui ancora si intravede appena appena la torre.
    http://maps.google.com/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode&q=via+alessandria+roma&sll=41.920204%2C12.47935&sspn=0.000846%2C0.002406&ie=UTF8&hq&hnear=Via+Alessandria%2C+00198+Roma%2C+Lazio%2C+Italia&ll=41.911356%2C12.501768&spn=0%2C0.019248&t=h&z=16&layer=c&cbll=41.91141%2C12.501816&panoid=K0Hiv3fMh6t7CuJVbCMRCw&cbp=12%2C290.45%2C%2C0%2C1.35

    Marco Dalla Negra 
    anch’io ricordo l’odore del luppolo e abitavo a via palestro!La foto è antecente alla costruzione del mercato coperto quindi prima degli anni trenta. Il ghiaccio lo facevano a via cagliari angolo via nizza, dove desso c’è il nuovo Macro appena inaugurato!

    Mariarita Mancini ‎
    1947-1959 l’odore della birra, il pezzo di colonna di ghiaccio nella rete d’estate, 30 lire lo ricordo ancora, le scarpe di Sguera, il mercato come lo ricorda Francesco, l’uovo di Pasqua gigantesco di Bondolfi antagonista di Contrucci con i loro odori di tostatura, il profumo dei Gentilini, il vecchietto con le caldarroste di fronte alla scuola…ah quanti ricordi!!!!

  2. Gerri ha detto:

    Mi ricordo ancora l odore dell orzo

  3. Gerri ha detto:

    Che dolce nostalgia dei bei tempi spensierati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *