Santa Maria Liberatrice

Santa Maria Liberatrice


Descrizione: Piazza di Santa Maria Liberatrice – Chiesa di Santa Maria Liberatrice in corso di ultimazione.
Anno: 1908
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio Storico Salesiani
Aggiunta da Maurizio Rauco

4 Responses

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Marco De Berardinis
    Impressionante il vuoto intorno paragonato al quasi caos odierno :)

    Alessandra Felli
    Questa chiesa è nel mio cuore l’altare è splendido 25 anni fa mi sono sposata proprio in questa chiesa da brava Testaccina…

    Rina Mercadante
    la Chiesa dei miei ricordi.. lì si sono sposati i miei genitori e lì hanno festeggiato le nozze d’oro..

    Elio Altieri
    Rina,fui uno dei primi clienti di tuo padre nel 60 se non erro,anno delle Olimpiadi

    Elio Altieri
    chi non ricorda il mitico Don Schiaffino!

    Anna Maria Altieri
    E’ una cattedrale nel deserto…!!!!!!! che bella vederla così…

    Sonia Di Cocco
    Io andavo a scuola dalla Salesiane. Che ricordi, mio padre è nato lì a piazza santa maria Liberatrice nel ’26.

    Rina Mercadante
    le mitiche suore.. anche io e mia sorella .. dall’asilo all’avviamento.. mia madre è nata a P.zza Testaccio nel 23..

    Claudio Cefalo
    lo ricordo bene don schiaffino

    Maria Rita Tropea
    meno male finalmente qualche testaccino che si ricorda Don Schiaffino: tre Ave Marie fisse per tutti i peccati!!!!!!!

    Teo Carboni
    Asr la mia piazza, nato e cresciuto al n° 27.

    Francesca Spizzichini
    cara rina,anch’io andavo dalle suore.io sono nata a via bodoni,6.ti mando un saluto.

    Rina Mercadante
    cara Francesca a Via Bodoni 6 abitavano i miei zii e cugini.. ti ricorda niente la Famiglia Tora? anche a te un caro saluto..

    Manlio Dessy
    Don morganti, don zampelli ,don celani ,don barbieri, don buazzelli, don tronbetta, tutta la mia gioventù dai preti a giocare a pallone dalle 15.00 alle 19.00 intrallazzate da qualche ave Maria, le gallette che se non le bagnavi non si potevano mordere per quanto erano dure i formagini che se li tiravi al muro rinbalzavano

    Roberto Succi
    Che ricordi..c’era la fila al confessionale di Don Schiaffino che stava sempre con il fazzoletto in mano, perchè sudava tanto.Mitico “Tre Ave Maria, Atto di dolore”.

    Fabrizio Astrologo
    La mia Piazza…civico 8

    Franca Serafini
    li so stata battezzata era il 25 dicembre del 61 ci ho fatto la comunione il mio sogno era sposarmi li ogni tanto ci ritorno e faccio un giro nel quartiere dove ho i ricordi di bambina di 3 anni

  2. Avatar Lamberto ha detto:

    Io sono nato a via Ginori 15, le case vecchie della ex Cassa di Risparmio (praticamente dei bacarozzifici) nel 1956 e sono andato via da Testaccio nel 1981 con il cuore che mi si stringeva, sia perchè andavo via da Testaccio, sia perchè mi sposavo (infatti, poi, mi sono separato). Le biù belle giornate le ho passate all’oratorio a giocare (fra l’altro mi ricordo di Astrologo che ci giocava anche lui), al tempo di don Morganti, don Baldazzi, Zì Fulli. Che nostalgia! Un abbraccio a tutti !

  3. Avatar Vladimiro Acciarini ha detto:

    Chi si ricorda di don Mascherucci e di don Crucas?…anni 1957/1960…

  4. Avatar mario migliorini ha detto:

    i io abitavo a via lungotevere testaccio 15 e poi via pietro querini 1 andavo coni salesiani ai colonia a formia che bel posto che era

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *