Roma Sparita - Casa dei Crescenzi

Casa dei Crescenzi


Descrizione: Casa dei Crescenzi. Il popolo la chiamò Tor Crescenzia, per quel misto di palazzotto e fortilizio, anche se la torre crollò nel 1312, quando la costruzione servì da caposaldo nel corso degli scontri avvenuti in occasione dell’arrivo di Enrico VII: dopo tali fatti rimase in piedi soltanto la casa. Una lunga ed interessante epigrafe moraleggiante, dettata dallo stesso Niccolò di Crescenzio, è posta sopra la porta d’ingresso: dal termine “mansio”, contenuto appunto in questa epigrafe, si originò il soprannome di Tor Monzone, con il quale la casa fu indicata. La casa ebbe anche altri epiteti, come “casa di Cola di Rienzo”, dalla somiglianza con il nome di Niccolò di Crescenzio oppure per il fatto che Cola di Rienzo nacque nelle vicinanze, e “casa di Pilato”, perché in occasione della rappresentazione della via Crucis qui si raffigurava la casa di Pilato.
Anno: 1880/85
Fotografo: Ettore Roesler Franz
Fonte: Roma Scomparsa (C.Bernoni,R.Mammucari) Newton Compton Editore
Aggiunta da Sandro Bardaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *