Roma Sparita - Vicolo dell'Atleta

Vicolo dell’Atleta

Vicolo dell'Atleta
Descrizione: Vicolo dell’Atleta. Il nome di questo vicolo deriva dal ritrovamento, avvenuto intorno alla metà dell’Ottocento, della statua dell’atleta detto Apoxyomenos, dal greco colui che si pulisce il corpo con la strigile, un attrezzo a lama ricurva, perlopiù in avorio, che gli antichi utilizzavano per pulire la pelle dall’olio o dalla polvere, dopo il bagno o la lotta. Insieme furono rinvenuti altri reperti, quali alcune parti di statue bronzee ed un cavallo, anch’esso bronzeo ed opera di Lisippo. Il vicolo, come già menzionato, assunse questo nome nel 1873 dopo il ritrovamento della statua, ma un tempo si chiamava vicolo delle Palme, per la presenza di tali alberi dinanzi alla vecchia Sinagoga degli ebrei: infatti fu proprio in questa zona che si stabilì, fin dai tempi della Repubblica, il primo nucleo della comunità ebraica, prima del suo spostamento nel rione Sant’Angelo, risalente al periodo medioevale.
Anno: 1945
Fotografo: Federico Patellani
Fonte: Lombardia Beni Culturali
Aggiunta da Carlo Galeazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *