Roma Sparita - Stadio dei Cipressi Roma Sparita - Stadio dei Cipressi

Stadio dei Cipressi

Stadio dei Cipressi
Descrizione: Stadio dei Cipressi e Ponte Duca d’Aosta in costruzione
Anno: 1938
Fotografo: (?)
Fonte: Tratta da delcampe archivio sconosiuto
Aggiunta da Carlo Galeazzi

8 Responses

  1. La roma fascista è stata l’ultima Roma costruita a regola d’arte,dagli anni 50 in poi questa citta è stata stuprata dall’abusivismo e dalle mazzette…rendendola la piu brutta capitale del mondo occidentale

  2. Fare peggio di quanto è stato fatto dal 50 in poi a Roma è veramente difficile. Impossibile. Tra le 2 guerre sono stati commessi errori, soprattutto demolendo, ma anche molte cose ben fatte.

  3. beh, colonizzazioni e costruzioni senza regola sono state un po’ la costante dall’Unità italiana in poi, salvo poche eccezioni.

  4. Se parli della demolizione del quartiere popolare dei fori imperiali quella fu la mossa piu lungimirante di tutte,Una grande strada imperiale tra il rinascimento e i fori romani antichi..Fruendo di una delle piu belle viste al mondo,sacrificando un borgo di case vecchie simile a trastevere senza alcun valore storico…su altre cose tipo la meta sudans certo sono stati fatti degli errori,ma non scordiamo che furono proprio i fascisti a scavare tutta l’area dei fori imperiali,e traianei tirando su tutte le colonne e restaurandole,altrimenti oggi neanche quello avremmo..

  5. d’altronde e’ raro sentire qualcuno dire “Parigi e’ brutta”, ma va ricordato che Parigi fece delle demolizioni a catena e di ben piu’ grandi proporzioni con Hausmann nella seconda meta’ del 1800, senza nessun riguardo per la Parigi medievale o antica, che infatti e’ oggi praticamente scomparsa a favore dei sui grandi, dritti, e belli Boulevards.

  6. Non ne faccio un discorso di fascisti o no. Il foro italico o come preferite mi piace. La garbatella, la città giardino, il quariere verbano, l’eur, ostia anche. Gli uffici postali, il della vittoria, la città universitaria il ponte flamino, o come preferite, pure. Niente di quello fatto dal 50 in poi, tranne palaeur, palazzetto e stadio flaminio è degno di nota. Anzi troppi crimini sono stati perpetrati ai danni della città. Però pure demolire in nome della retorica della modernità non mi piace.

  7. Alessandro Colace ha detto:

    Sono uno dei rari che dice che Parigi e´ brutta, e anche volgare nel suo gigantismo ante litteram senza scopo se non quello di apparire. Le periferie di Parigi poi sono veri inferni, molto peggiori delle romane.

  8. su questo non concordo,onestamente ho visitato parigi in tutte le sue periferie e si fa fatica a capire se si è in centro o no..gia superato termini a roma inizia il degrado,poi una volta superata piazza bologna sei in un altra citta del tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *