Piazza San Pietro

Piazza San Pietro
Descrizione: Veduta aerea della “Spina di Borgo” prima della demolizione dei palazzi per realizzare Via della Conciliazione.
“Origine del nome del Rione Borgo: nei territori dell’Europa di lingua neolatina, a partire, sembra, dalla Francia, nel corso dell’Alto Medioevo si assiste ad una mutazione semantica, per cui burgus viene ad avere il significato opposto a quello che continua ad avere nelle lingue germaniche burgu. Quindi non cittadella fortificata, ma agglomerato indifeso e spesso propaggine esterna di un centro circondato da mura. In sostanza sobborgo; e non è un caso che la parola latina suburbium abbia dato in italiano sobborgo; in francese faubourg, perdendo la b di urbs a beneficio della g di burgus”
Anno: Ante 1936
Fotografo: ?
Fonte: Umberto Mariotti Bianchi, “Borgo”, 2009, ed. Edilazio.
Aggiunta da Mario Visconti

9 Responses

  1. spiegazioni molto interessanti ! grazie

  2. ..ho la foto originale incorniciata e appesa nel mio studio……..

  3. Immagino l’emozione nell’aprirsi, improvvisamente, piazza San Pietro!

  4. va bene l’apertura di una strada, ma la piazza san Pietro era stata concepita dal Bernini per NON ESSERE vista da lontano, in modo che l’avere davanti la sua vastità desse ancora più emozione al pellegrino che vi si affacciava. Mussolini ha distrutto le uniche parti superstiti della Roma medioevale, già cancellata dai fasti barocchi. Così abbiamo perso gli isolati sotto il colle capitolino, spianati per far posto alla via del Mare e la sezione di Borgo che si vede nella foto, comprensiva di chiese e cappelle con relativi affreschi e opere d’arte. Evviva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.