Via della Conciliazione

Via della Conciliazione
Descrizione: Via della Conciliazione non ancora completata
Origine del nome del Rione Borgo: nei territori dell’Europa di lingua neolatina, a partire, sembra, dalla Francia, nel corso dell’Alto Medioevo si assiste ad una mutazione semantica, per cui burgus viene ad avere il significato opposto a quello che continua ad avere nelle lingue germaniche burgu. Quindi non cittadella fortificata, ma agglomerato indifeso e spesso propaggine esterna di un centro circondato da mura. In sostanza sobborgo; e non è un caso che la parola latina suburbium abbia dato in italiano sobborgo; in francese faubourg, perdendo la b di urbs a beneficio della g di burgus.
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: Umberto Mariotti Bianchi, “Borgo”, 2009, ed. Edilazio.
Aggiunta da Mario Visconti

1 Response

  1. Nella didascalia si mette in relazione l’origine del nome Borgo con una mutazione semantica del sassone Burg (“non cittadella fortificata, ma agglomerato indifeso e spesso propaggine esterna di un centro circondato da mura”). In realtà, dall’850 circa l’area circostante la basilica costantiniana di San Pietro era divenuta una vera e propria cittadella fortificata grazie alla cinta muraria fatta costruire da Leone IV dopo l’incursione saracena dell’846, per cui la comunità sassone, che erano lì da circa un secolo, a buona ragione la chiamava ‘Burg’, nell’accezione classica del vocabolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.