Roma Sparita - Cloaca Massima

Cloaca Massima

Cloaca Massima
Descrizione: Sbocco nel Tevere della Cloaca Massima prima della costruzione dei Muraglioni
Anno: 1868 ca
Fotografo: Ernesto Richter
Fonte: Tratta da ebay archivio sconosciuto
Aggiunta da Remia Marcello

5 Responses

  1. Avatar fabrizio barbabella ha detto:

    Rendetevi conto della potenza ingegneristica dell’antica Roma. Ben 500 e passa anni prima della nascita di Cristo, gli ingegneri Romani avevano risolto il problema del deflusso delle acque piovane, reflue e nere. Già, proprio come oggi. Io che abito sulla Tiburtina, subito dopo il ponte sulla ferrovia, son più di dieci anni che attendo (e con me tutti gli abitanti del quartiere Pietralata) che terminino i lavori dei nuovi collettori fognari. Ah, un ultima cosa: la Cloaca Massima funziona tutt’oggi!

  2. notare il luogo… vicino a ponte rotto

  3. La “fogna più grande” di Roma fu costruita per volere del re Tarquinio Prisco. Nasceva nella suburra e da lì, passando sotto il foro, versava nel Tevere le acque che scendevano dalle colline, raccogliendole e contribuendo così a drenare gli acquitrini presenti nel centro della città. L’arco a volta, di concezione etrusca, che ne caratterizza la struttura, le conferì stabilità tant’è che oggi è ancora funzionante, dopo 26 secoli. Sarà stato per la protezione di Venere Cloacina, il cui tempietto sorgeva dove il condotto entrava nel foro romano?

  4. a Roma erano belle anche le fogne

  5. la cè stata la mia fanciullezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *