Roma Sparita - Centocelle

Centocelle

Centocelle
Descrizione: Centocelle, I binari per il servizio verso Piazza dei Mirti. La diramazione Centocelle Piazza dei Mirti fu aperta all’esercizio il 28 aprile 1927, con una lunghezza di 1283 metri, iniziava dalla stazione
di Centocelle e, a doppio binario attraversava la via Casilina, percorreva un breve tratto di via Tor dè Schiavi, proseguiva per Piazza delle Camelie e Piazza San Felice da Cantalice, da qui proseguiva in doppio binario interallacciato, (equivalente di fatto a un binario unico senza scambi) su via dei Castani, per giungere a Piazza dei Mirti, terminando con l’anello capolinea. (notizie da Tramroma)
Anno: 1928
Fotografo: (?)
Fonte: Tratta da tramroma
Aggiunta da Remia Marcello

14 Responses

  1. Erano i tranvetti delle “Laziali” che passavano pure a Porta Maggiore, partendo da Via Giolitti. La società che li gestiva era la STEFER, che faceva concorrenza all’ATAC. Avevo dodici anni e prendevo il tram per andare alle medie di Via Cairoli, a Piazza Vittorio. Avevo scomposto l’acronimo così: Società Tartarughe Elettriche Ferrivecchi e Rottami. STEFER, appunto.

  2. Quante volte l’ho preso, negli anni 1962-1965, per fare il tragitto Torpignattara-P.za dei Mirti e viceversa, per andare a scuola a via dei Castani!

  3. Marcello remia ha detto:

    SI nota (appena) a destra in alto l’acquedotto Alessandrino, con una strada che è l’attuale via degli olmi, quindi il tram è davanti all’attuale san Felice da Cantalice.

  4. Dai…c’era il nulla…che strano.

  5. Io prendevo il 12 abitando a via dei frassini…

  6. La costrizione in fondo sulla sinustra e’ ancora li’.
    ..

  7. No Marvello , la foto mostra il tram proveniente da Torpignattara prrcorrendo la Via Casilina ..Quella che si vefde e’ la fermata/stazione di Centocelle. Il tram poteva proseguire diritto ( cone fa adesso) se diretto a Grotte Celoni, oppure voltare a sinistra verso S.Felice , superare si Via degli Olmi ma pecorrendo via dei Castani per arrivare a Piazza dei Mirti e tornare indietro fino alle Laziali. Sulla d4stra della foto c’era l’aereoporto Francesco Baracca e quella che si vede e’ la Casilina che scende verso l’attuale Palmiro Togliatti.

  8. è via delle camelie, esistono altre due cartoline che messe insieme a questa danno una panoramica di via dei castani fino a piazza dei mirti (evidentemente il fotografo ha spostato la macchina rimanendo nello stesso punto)

  9. Il trenino e`ancora cosi`…

  10. quel trenino che portava a centocelle si prendeva a porta MAGGIORE è credo sia ancora cosi’ , era divertente, appena fuori le mura era quasi tutta campagna e Centocelle sembrava lontana, ci si facevano le gite fuori porta il primo Maggio poi pian piano non è rimasto quasi nulla di quella campagna di una volta

  11. virgili irene ha detto:

    Centocelle è il mio quartiere dove vivo dalla nascita, e quel “tranvetto” come lo chiamavamo noi, l’ ho utilizzato per tanti e tanti anni, per la scuola e altro ancora, ma sinceramente non riesco a riconoscere quel tratto di strada, che secondo me non può essere che la via Casilina….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *