Monteverde


Descrizione: Monteverde, vettura MRS 2113
Anno: 1967
Fotografo: (?)
Fonte: archivio personale
Aggiunta da Remia Marcello

21 Responses

  1. Toh! Il famoso anello del 28! Dietro la fraschetta c’era una trattoria in cui sovente mi ritrovavo a mangiare con i miei, quando il tram passava sembrava entrare dentro

    • Circonvallazione Gianicolense. Il punto esatto è all’altezza di una traversa in discesa dietro il tram o giù di lì dove c’era una bottega di riparazione biciclette.Con i riferimenti di allora si trovava tra il cinema Delle Terrazze ed i giardinetti di largo Ravizza

      • Luigi ha detto:

        Il 13 girava a piazza San Giovanni di Dio. Ero piccolo ma lì c’erano anche le casermette chi se le ricorda? Cinema delle terrazze certo poi Standa. Riparazioni biciclette non lo ricordo. Lì intorno c’era quello che chiamavamo “lo sforzo della calce” vendevano calce viva e altro materiale edile. Dietro le elementari Oberdan di fianco all asilo

      • Patrizia Fondacci ha detto:

        La bottega che riparava le bici era a via Vidaschi e il tram girava altezza Pietro Cartoni

  2. Gianicolense anglo Pietro Cartoni

  3. Per caso il cinema Monteverde era lì vicino?

  4. ricordi d’infanzia, mi sembra che anni prima del ‘ 67 il tram facesse capolinea lì. I cinema sulla circonvallazione erano il Delle Terrazze e l’ arena Felix :-)

  5. Fabrizio Barbabella ha detto:

    Lì facevano capolinea il 28 (Monteverde Pz del Fante) e il 13 (Largo Preneste Monteverde Nuovo): Ah, che tempi!

  6. Marino ha detto:

    La trattoria dove girava il tram si chiamava l’incannucciata , che tempi. L’estate c’era di fronte verso via di Monteverde il cinema all’aperto Felix, chi lo ricorda?

  7. Carlo Petri ha detto:

    Confermo, la strada che fa angolo è Via Pietro Cartoni. La palazzina che si vede ancora c’è come pure la pizzeria ora si chiama “Camiceria” (?)

  8. Oggo44 ha detto:

    Bhe credo che siamo in pochi a ricordare le casermette degli sfollati..e il m reatino che si svolgeva nel tratto dal capolinea al cinema delle Terrazze..

  9. Amedeo Popoli ha detto:

    Le casermette furono abbattute per l’inizio del1960 (o fine 1959) per la costruzione della Via Olimpica, che doveva collegare l’EUR all’Olimpico e Foro Italico (dividendo anche Villa Pamphili), in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960.
    In via Lorenzo Vidaschi, vicino al riparatore delle biciclette, c’era un accesso all’arena del cinema “Delle Terrazze” ed anche un negozio di calzature e, in fondo sulla destra, c’era il c.d. smorzo dove vendevano la calce (come già richiamato). La moglie del titolare del negozio di calzature era una brava maestra della scuola Guglielmo Oberdan in piazza Ravizza (ai giardinetti, con lo storico chioschetto).
    Al cinema Delle Terrazze, il venerdì si svolgeva anche lo spettacolo di “varietà”, credo uno dei pochi a Roma, d’interesse di un pubblico maschile e maggiorenne.
    Al lato opposto del “giro del tram” (rispetto alla foto) c’era la Banca Commerciale Italiana; in entrambi i lati, per consentire il “giro” i marciapiedi erano tagliati per il passaggio delle rotaie (come si può vedere in foto).
    I ricordi sono tanti di un periodo veramente bello.
    Credo che con Stefano Bosmani eravamo a scuola insieme (succursale Oberdan IV e V Elem. 1958/60 e/o Trilussa 1960/64).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.