Stazione di Torpignattara

Stazione di Torpignattara


Descrizione: Stazione di Torpignattara sulla ferrovia Roma-Fiuggi, oggi scomparsa
Anno: anni ’10-’20
fotografo: (?)
Fonte: archivio personale di Achille Ottica
Aggiunta da Ettore Ranalletta

6 Responses

  1. Sabrina Di Sante Sabrina Di Sante ha detto:

    Commenti:
    Ettore Ranalletta: Si tratta della ormai scomparsa Stazione Torpignattara sulla ferrovia Roma – Fiuggi. La foto proviene dala collezione personale di “Achille Ottica”.
    Giancarlo Cristarella:  Sbaglio se dico che la stazione era situata dove ora vi è l’ingresso di una scuola di suore, poco prima di S. Marcellino ?
    David Nicodemi: Questa foto è stata scattata presumibilmente intorno al 1915, durante i lavori di costruzione della ferrovia economica denominata Roma-Anticoli di Campagna (oggi Fiuggi)-Frosinone e Diramazione.
    Andrea Triskele Pasquini: Dovrebbe essere la parte di Torpignattare/Certosa dove sorge la stazione casilina!

  2. Avatar su Facebook ha detto:

    Barbara FerraroMassimo Basile ma che bella!

  3. Avatar su Facebook ha detto:

    La linea Roma Fiuggi apre nel 1916 limitatamente alla tratta Roma Genazzano.
    La storia della stazione di Tor Pignattara si conclude nel 1926 con il piano di potenziamento della linea ferroviaria che prevede il raddoppio del binario nella tratta urbana tra Termini e Centocelle. I binari si sviluppano su 2 percorsi distinti: lungo la Via Casilina per i treni direzione Centocelle e lungo la Via Galeazzo Alessi lungo per quelli in direzione Roma.il binario lungo Via Casilina viene utilizzato dai treni in direzione Centocelle, mentre quello lungo Via Galeazzo Alessi dai treni in direzione Roma. La povera stazione non ha più ragion d’essere e viene rapidamente demolita.
    Fonte: http://www.ilmondodeitreni.it

  4. Avatar su Facebook ha detto:

    La soppressione della Roma Fiuggi Alatri è stato un vero delitto

  5. Avatar su Facebook ha detto:

    In compenso è rimasto il trenino degli anni 40

  6. Avatar su Facebook ha detto:

    Davide Porciello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *