Piazzale Appio Piazzale Appio

Piazzale Appio


Descrizione: Piazzale Appio. A destra Porta San Giovanni. Il palazzo evidenziato è stato sostituito dalla COIN
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

2 Responses

  1. Loredana Diana ha detto:

    Alessandro Castellotti
    Quello segnato e’ il palazzo della Coin a Porta San Giovanni (IX Municipio)

    Luca IntheSky WithDiamonds
    Dove stava il cinema Massimo

    Anna Liberati
    Dio quant’è cambiata….e a pensarci bene non sono neanche tanti gli anni che sono passati….

    Paola Massimiani
    ma che bella questa foto…e come era diversa la piazza!in che anno siamo?…..ma il palazzo “segnato” non c’è più mi pare…ora c’è quello di vetro della coin.

    Cati Ca
    in quel palazzo, credo all’ultimo piano c’è nato mio nonno!

    Laura Tramontana
    Infatti, c’era il cinema Massimo

    Alfredo Benedetti
    il filobus della linea 16 che faceva trutta via Taranto e piazza Ragusa

    Antonietta Delmonaco
    la foto che aspettavo da anni!! Mi ricordo il colore delle luci sfavillanti delle sere di Natale, quando il tram faceva questa fermata…..

    Giuseppe Distasi
    Il palazzo è il cinema Massimo

    Giancarlo Galli
    Palazzo storico: abbattuto per dare vita ad un magazzino. UN PUGNO IN UN OCCHIO

    Emanuele Zirilli
    Lì c’era il cinema Massimo e solitamente il punto di raccolta delle comparse di cinecittà. C’era uno che assomigliava ad Antony Perkins

    Maria Grazia Cardarelli
    di che anno è questa foto?

    Giancarlo Massaccesi
    prima della coin c’era un cinema…mi sembra si chiamasse “massimo”!!!

    Gina Fiorito
    è,infatti,il cinema Massimo

    Diomire Foschini
    quanti film ho visto al cinema Massimo!!

    Sergio Indrio
    Ricordo perfettamente il cinema Massimo e la grande finestra “romana” che sovrastava l’ingresso. I miei primi ricordi coscienti risalgono lì, visto che abitavo nel palazzo successivo, su via Magna Grecia e vedevo sfilare dall’alto i tram col numero 7 e il bus 88 diretti a Piazza Zama. Proprio lì all’angolo nei primi anni ’50, c’erano i “ciccaroli”, che raccoglievano le cicche per strada, le dividevano in nazionali e bionde, e ne raccoglievano il tabacco, vendendolo a peso, per poter fare nuove sigarette! Pensate all’igiene! :)

    Mario Campioni
    Il “malfamato” Cinema Massimo… Lo ricordo ancora come se fosse ieri!

    Mario Campioni
    Il tram faceva capolinea a piazza Ragusa, e durante il bombardamento del 19 luglio del 1943, venne mitragliato e investito da schegge di spezzoni esplosivi che fecero numerose vittime tra i passeggeri in attesa della corsa
    ‎”Malfamato”… perchè era un cinema di 3^ visione, e negli anni ’60, era un noto ritrovo di pedofili e molestatori…

    Fabio De Angelis
    Ci passavo da ragazzino, in macchina con mio padre, ricordo l’insegna del cinema “massimo”, all’epoca già chiuso; mi divertiva il fatto che la “o”pendeva a testa in giù dalla pensilina…

    Federico Mombello
    Il cinema Massimo! C’ho visto il film “Un maggiolino tutto matto” prima che lo demolissero nei primi anni ’70 !

    Ciro Giorgini
    il cinema Massimo è chiaramente visibile nel film UN AMORE A ROMA di Dino Risi (1960)

    Gianfranco Spigarelli
    sotto il cinema c’era una famosa sala da biliardo, come si chiamava Angeloni?

    Mario Elia
    IL DEGRADO DEL CINEMA MASSIMO E’ INIZIATO DOPO QUALCHE ANNO DALL’APERTURA DEL MERCATO DI VIA SANNIO(’63-’64). SI,LA SALA BILIARDI ERA DI ANGELONI.
    ERA FAMOSA FORSE PIU’ DEL “MOCAINO” A VIA PALERMO,QUELLA DI COLA DI RIENZO E QUELLA DI VIA SATRICO. ERA BAZZICATA DA CESARE “CIAMPICHELLA”E
    DA MARIO “ER BURINO”,I PIU’ FORTI A” BOCCETTA”,”PARIGINA” E “GORIZIANA”.CIAO A TUTTI

    Roberto Lanciotti
    il mokaito,e non mocaino,si trovava all’inizio di via francesco crispi,sulla destra , all’incrocio di via del tritone.”Mario er burino”?mai sentito nominare.

    Roberto Lanciotti
    la sala da biliardo piu’ conosciuta,insieme al mokaito, era quella di via gioberti chiamata “la fossa dei serpenti”,nome che era tutto un programma!

    Roberto Lanciotti
    qualcuno sa spiiegarmi perche’ via acqua bullicante si chiama cosi’.A me ne hanno raccontate tre o quattro versioni.

    Mario Elia
    IL NOME DERIVA DA bullicare,CIOE’ BOLLIRE. SI PARLA DI UNA SORGENTE D’ACQUA CON IDROGENO SOLFORATO,IN STATO DI EBOLLIZIONE CHE PROVIENE DALLA TUSCOLANA E SI SCARICA NELL’ANIENE,PRESSO PIETRALATA.CARO BOBO,SEMPRE A TUA DISPOSIZIONE.

    Marcella Pierucci
    mio padre mi portava al cinema massimo , ma io ero tanto piccola che per tutto il tempo del film correvo tutto intorno alla platea . Poveri spettatori

    Francesco Soro
    BELLISSIMO!

    Sisti Tonino
    cinema massimo proprietario mio nonno.

    Maurizio Rossi
    anche io al cinema Massimo, credo nel 1969, ci vidi il film “un maggiolino tutto matto ” :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *