Via delle Medaglie d'Oro

Via delle Medaglie d’Oro


Descrizione: Via delle Medaglie d’Oro
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: albo promozionale dell’ Anonima Monte Mario
Aggiunta da Paolo Macedone

1 Response

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Orazio Guandalini ‎
    ..notevole..il riferimento alla.. Beaux-Arts architecture…non ha caso troviamo i migliori architetti esponenti di questa filosofia di costruzione..avercene ancora oggi rivisitati e corretti..altro che gli…. arc.Fuskas del momento..

    Roberto Carisio
    Emmmm. E adesso il paesaggio come è diventato? Ho il sospetto che con sto tram uno arrivava prima a destinazione che con un auto adesso in ore di punta.

    Claudio Montesano
    Questa foto merita una medaglia d’oro

    Orazio Guandalini Roberto
    a male appena sono rimaste le case. ormai .circondate da orrende palazzine… palazzoni e villini..in un disordine urbanistico da terzo mondo..

    Stefano Spina
    orazio caro, a parte la difficoltà che ho nel comprendere le tue frasi sconnesse e dalla punteggiatura – per essere dolci e gentili – rivedibile, ti prego di non offendere uno dei maggiori architetti concettuali del mondo solo perchè ti piace uno stile artistico figlio del suo tempo, bello, interessante, ma per nulla migliore dell’arte di oggi.ti rammento che grazie alle manie della roma bene figlia di uno sciovinismo revisionista antistorico oggi mi arriva la notizia del prossimo abbattimento del muro di pietra viva dell’ara pacis di meyer. il gotha dell’architettura mondiale ci ride dietro e ancora continuiamo a incensare l’architettura dei trisavoli.

    Giulia Vitangeli
    io sono nata in questa via..ma apparte il villino tassoni, non c’è neancxhe un palazzo di quelli di adesso e dire che sono del 75!!!! tutta via c. nepote non esiste…però scusate, io mi ricordo (alcuni ci sono ancora) i pini giganteschi…qui non ce ne è uno??? com’ è possibile…sono alberi che avranno 100 anni!!!!

    Fabrizio Farenga
    Beh Giulia, i pini nel ’28 erano degli alberelli. Ora nel 2010 (ossia ottant’anni dopo) sono quegli enormi pini che tutti conosciamo… e che cominciano purtroppo a cadere…

    Alessandro Ranieri
    Piano regolatore del ’19…

    Mercuri Carlo ‎
    … il tram 27, che fatica sulle Medaglie D’oro… faceva capolinea al manicomio…

    Orazio Guandalini
    caro @Spina…non sforzarti a capirmi…interessante che tu capisca quello che non capisco io..almeno siamo alla pari!….

    Marco Sponti
    il tranvetto. mio padre raconta che si andava a belsito in osteria a mangiare.

    Annarita Carillo
    mamma mia che bello! sembrava un paese mia mamma aveva otto anni

    Stefania Bosco
    anche la linea 35 saliva per M. Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *