Porta San Paolo e piramide Cestia

Porta San Paolo


Descrizione: Porta San Paolo e Piramide Cestia
Anno: (?)
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

1 Response

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Marco Marini
    Porta San Paolo con la Piramide Cestia, quel muro con i merli tra la porta e la piramide non c’è più ma chi ha deciso lo scempio ??

    Roberto Pagani
    Quel tratto di mura fu distrutto dalle bombe angloamericane,il bombardamento avvenne nel marzo 1944.Solo nel Quartiere Ostiense morirono piu’ di seicento romani.

    Stefania Marconi
    fu ucciso anche un vigile del fuoco della caserma di via marmorata

    Annalisa Silvestri
    http://maps.google.it/maps?f=q&source=s_q&hl=it&geocode&q=piramide+cestia+roma&sll=41.888329%2C12.496026&sspn=0.002684%2C0.004801&ie=UTF8&hq=piramide+cestia&hnear=Roma&ll=41.876407%2C12.479235&spn=0%2C359.990398&t=h&z=17&layer=c&cbll=41.87595%2C12.481055&panoid=qBe7IV-owhyLylMa7UhE9Q&cbp=12%2C356.22%2C%2C0%2C8.42

    Peter Rite
    Quel vigile…ha nulla a che fare con “Persichetti” ?

    Claudio Gioacchini
    Salve, faccio parte del ” gruppo storico VVf Roma” il vigile in questione non si chiamava Persichetti ma De Jacobis ed è morto durante gli scontri di settembre 1943, mentre durante l’incursione aerea dell’ostiense dove crollò il muro in questione rimasero feriti alcuni vigili

    Fabio Battelli
    Persichetti, (se non sbaglio quello menzionato dalla lapide) mi pare fosse un sottotente dell’esercito che organizzò la resistenza ai nazisti proprio in zona….

    Fabio Battelli
    Pagani, sicuro che fosse dovuto al bombardamento degli angloamericani? So che Vari tratti di mura come questo e quello a Piazza Fiume furono comunque tagliati per la viabilità…. Non ne ho però la sicurezza.

    Roberto Pagani
    Fabio,ci sono le foto…

    Francesco D’ambrogio
    esiste da anni un progetto per ricostruire queste parti mancanti di mura. sarebbe ora.

    Gloria Mauri
    non era periferia era Fuori porta!!! e ci si facevano le scampagnate il 1 maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *