Roma Sparita - Piazza Venezia

Piazza Venezia

Piazza Venezia
Descrizione: Piazza Venezia. A sinistra della foto si vede la facciata del bellissimo Palazzo Torlonia, ora demolito. Il palazzo Torlonia era un grandioso complesso di edifici, con un teatro, un ippodromo e una galleria ricca di eccezionali opere di scultura e pittura. Quando il duca lo acquistò, all’inizio dell’Ottocento, ne curò l’abbellimento e l’ampliamento, proseguito con particolare gusto dal figlio, il principe Alessandro, che lo fece diventare il più elegante palazzo di Roma sotto la direzione artistica di Sigismondo Carretti. Gli appartamenti avevano un mobilio di una ricchezza sorprendente, decorato dai migliori artigiani del tempo. Una sala era stata costruita per ospitare il gruppo di Ercole e Licia di Canova. A ricordare questi splendidi ambienti restano ormai soltanto le fotografie d’epoca. Sullo sfondo, a sinistra, la Torre di Paolo III Farnese, anch’essa demolita. Era situata ai piedi della scalinata dell’Aracoeli e fu demolita nel 1886 per far posto al Vittoriano. Costituiva un bell’esempio di torre-abitazione, voluta da Paolo III come residenza estiva nel 1546. Papa Farnese la collegò al palazzo Venezia per mezzo di corridoi aperti poggianti, su archi. Al centro della foto possiamo vedere il palazzetto Venezia, poi ricostruito. A destra della foto c’è il palazzo Venezia che alle origini era una casa modesta. Costruita come alloggio dei cardinali titolari della Chiesa. Con l’incoronazione del cardinale Barbo, Paolo II, l’edificio fu ampliato, divenendo così un palazzo papale in piena regola. Oggi l’unico edificio sopravvissuto tra quelli della foto è proprio il palazzo Venezia.(Bibliografia: G. Carpaneto, I vicoli di Roma, 1986, ed. Newton & Compton;
Claudio Rendina – Donatella Paradisi, “La grande guida delle strade di Roma”, 2003, ed Newton & Compton)
Anno: 1864
Fotografo: John Henry Parker
Fonte: Roma, Istituto Archeologico Germanico – Fondo Parker
Aggiunta da Mario Visconti

3 Responses

  1. c’è un errore nella didascalia: la Torre di Paolo III non era situata ai piedi della scalinata dell’Aracoeli (quella era la chiesa di S.Rita spostata in epoca fascista all’inizio di via Montanara), bensí a lato del convento dell’Aracoeli, anch’esso demolito. Dunque era in cima al colle, non in basso.

  2. c’è un errore nella didascalia: la Torre di Paolo III non era situata ai piedi della scalinata dell’Aracoeli (quella era la chiesa di S.Rita spostata in epoca fascista all’inizio di via Montanara), bensí a lato del convento dell’Aracoeli, anch’esso demolito. Dunque era in cima al colle, non in basso.

  3. Avatar gelsomina ha detto:

    Un po’ soffocante una piazza Venezia così chiusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *