Roma Sparita - Bombardamento San Lorenzo

Bombardamento San Lorenzo

San Lorenzo
Descrizione: Bombardamento su San Lorenzo fotografato da uno dei US Air Force bombardieri Liberator durante l’attacco
Anno: 19 luglio 1943
Fotografo: (?)
Fonte: archivio sconosciuto
Aggiunta da Roma Sparita

12 Responses

  1. Avatar maurizio ha detto:

    i liberatori che ti buttano le bombe in testa

    • Avatar Piero Spinetti ha detto:

      certo, per mandar via chi per 20 anni in testa aveva buttato bugie e restrizione di libertà

      • Avatar Kazoo ha detto:

        e già…..come Hiroshima e Nagasaki….per cacciare Hiroito hanno sterminato milioni di civili innocenti….a spinettti…ma [parola moderata]!

        • Avatar sam ha detto:

          Che mussolini sia stato un coglione assassino non ci dovrebbe essere bisogno di ribadirlo, gli americani erano in guerra con l’Italia, cosa volevate che facessero, che bombardassero con i confetti..?? e in ogni caso ci fu nei giorni precedenti una pioggia di volantini che avvertivano i civili..

  2. Avatar Livio ha detto:

    terribile questa foto, lancio di bombe in piena città, che colpiscono ovunque e chiunque.

  3. Avatar patrick ha detto:

    Beh, se per essere liberato devo stare sotto le le bombe, allora preferisco non essere liberato….ma del resto, sono i metodi che i cosiddetti “liberatori” hanno sempre applicato……e mo’ chi ci libera dai “liberatori”?
    Piuttosto, non si capisce dove le bombe della foto stanno cadendo…non certo su San Lorenzo, che e’ ben oltre….sicuri che non e’ un fotomontaggio?

    • Avatar Nicola ha detto:

      Le bombe sganciate da 20.000 piedi e ad una velocità di circa 220km/h NON cadono certo verticali… d’altra parte, la foto è vera e nota. E le bombe sappiamo dove sono cadute…

    • Avatar sam ha detto:

      se non fossi cecato vedresti che questo è il bombardamento del verano (per te che non sei de Roma è il cimitero..)

  4. Avatar Umberto ha detto:

    Si vede benissimo sulla sinistra in alto il Cimitero del Verano, sulla destra la Stazione Termini. Sulla destra della bomba il fascio di binari dello Scalo San Lorenzo e, per chi conosce il quartiere, il quadrato dei Cavalieri di Colombo.

  5. Avatar patrick ha detto:

    sono de Roma, anzi, sono nato in un punto della foto e conosco quelle zone a menadito…vedo benissimo (al centro) l’intersezione di via Nomentana con viale Regina Margherita (poi Elena), e il grande quadrilatero in alto a destra delle caserme di Castro Pretorio, mentre San Lorenzo . Probabilmente va considerato, come dice Nicola, che le bombe non cadono verticali (non sono un esperto di bombardamenti aerei…..) altrimenti sarebbero cadute sui Parioli, che è la zona su cui si trovava quell’aereo al momento della foto…E comunque ricordate che gli americani sono esperti in fotomontaggi e diffusione di falsi, ergo non sarebbe da stupirsi se anche questo lo fosse…

  6. Avatar patrick ha detto:

    scusate il refuso : “mentre San Lorenzo” è molto più in alto nella foto.

  7. Avatar Pierluigi ha detto:

    Sam, la guerra dovrebbe avere, e lo aveva, comunque delle regole comportamentali, escluse le quali si chiama non civiltà ma barbarie. Il bombardamento di case civili non è colpire obiettivi strutturali o militari pertanto è crimine di guerra. E la guerra l’han fatta tutti, pure i tedeschi se per questo, che volemmo come praticamente un nemico in più, quindi bisogna giustificare pure i loro eventuali eccessi?
    Circa i volantini, ho appena visto un servizio su RAI Storie, dicevano di tenersi lontani dallo snodo ferroviario, poi però hanno colpito tutto S.Lorenzo, il casilino, il prenestino e il casilino, e mi risulta anche qualche cosa a S.Giovanni; un pò troppo grosso questo snodo no?
    Una donna ha testimoniato pure che mitragliarono la gente che scappava, questo sul volantino non c’era scritto. E come è evidente e hai rilevato, bombardarono oltre i vivi anche i morti, al Verano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *