Piazza dell’Alberone

Piazza dell'Alberone
Descrizione: Piazza dell’Alberone. Sullo sfondo Ponte Lungo e Liceo Augusto
Anno: 1970
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio personale
Aggiunta da Stefano Regini

29 Responses

  1. fabrizio barbabella ha detto:

    Quando ancora, nella corsia centrale di Via Appia, correva il tranvetto per Cinecittà, o per il Velodromo Appio, o per i Castelli, della STEFER! Che errore toglierlo!

  2. IL MIO QUARTIERE PER QUARANTA ANNI

  3. …io Istituto Tecnico per geometri dietro ,a via Tuscolana…e c’era anche il liceo.

  4. ..in foto un’alfa romeo 1750-

  5. Come se ce ne fosse bisogno vorrei far notare che parcheggiare a c… di cane ha fatto sempre parte del DNA dei romani! Aggiungerei anche la sporcizia…

  6. Il quartiere dove sono cresciuto ora è diventato una baraonda totale. Ma è sempre il quartiere più bello.

  7. Bei tempi passati, abitavo a via Muzio Scevola……

  8. Quel casermone bianco, nel mio primo anno di vita… Era identico quando ci studiavo ed è identico anche oggi… cose che non cambiano.

  9. Quanti bei ricordi…andavo d estate a far la spesa con mia madre! E quante belle passeggiate con le mie amiche!

  10. CHE BELLO RIVEDERE LA SCUOLA E VIA GELA QUANTE VOLTE SONO PASSATA DI LA !

  11. BELLISSIMO L ARBERONE ABITAVO A VIA BENEDETTO VARCHI UNA TRAVERSA DI VIA ALFREDO BACCARINI…..UN QUARTIERE UNICO….

  12. Molto evidente in questa foto la sopraelevazione,avvenuta nel dopoguerra del palazzo di via Appia angolo via Gela,quello in foto con la scritta verticale.La si nota dal colore diverso dell’ultimo piano rispetto al resto dell edificio,oltre che dalle diverse finestre quelle dell’ultimo piano sono piu’piccole ed hanno le tapparelle le altre,piu’alte hanno le persiane.Molti edifici in questo quartiere,come al Prenestino all’Esquilino ma anche in zone come piazza di Spagna subirono questo trattamento negli anni 50.

  13. Studente dell’Augusto? Eccomi

  14. ed in 1º piano un´Alfa 1750

  15. Bella la foto (e anche il 1750) del quartiere in cui sono cresciuto. In fondo sulla destra si vedono i mezzi dei traslocatori che ancora oggi a quaranta anni di distanza occupano la zona. Fino a due mesi fa c’era un vecchissimo om azzurro chissà se c’e’ ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.