Roma Sparita - Foro Romano Roma Sparita - Foro Romano

Foro Romano

Foro Romano
Descrizione: Foro Romano: Foto scattata probabilmente dal campanile di Santa Francesca Romana, intorno al 1911. Sul VIttoriano non ci sono ancora le quadrighe. Nell’originale sono ben visibili due signori di cui uno in basso a sinistra con paietta e bastone in contemplazione, e null’altro.
Anno: 1911 ca.
Fotografo: (?)
Fonte: Archivio personale
Aggiunta da Marco Vinicio

43 Responses

  1. Ringraziate Mussolini!! Per fare via dei fori imperiali ha distrutto Roma medioevale

    • Era il quartiere alessandrino, del XVI secolo e che sfortunatamente era sorto quell’area di Roma che archeologicamente celava monumenti e reperti di valore universale, forse i più importanti mai ritrovati a Roma. Grazie a Mussolini.

      • Giulia ha detto:

        Ringraziate la Chiesa!! Per fare la Roma medievale hanno distrutto i templi pagani (con il chiaro intento di prenderne il posto).
        Ringraziate la Roma Imperiale, che ha costruito sopra quella repubblicana.
        Ringraziate Vespasiano! Per fare il Colosseo ha distrutto il lago artificiale della Domus Aurea!
        Lo stesso foro romano è un alternarsi di strati di epoche diverse, perché allora, quando c’era da costruire qualcosa, si costruiva, senza curarsi di mantenerla ad ogni costo.
        Basta andare a Ostia antica, si vedrà che in un angolo del sito, a destra, è ben chiaro un bellissimo piazzale mosaicato che (in epoca ancora romana) è stato bellamente tagliato nel centro e sopra vi è stata costruita una strada lastricata per il passaggio dei carri.
        I Fori Imperiali non sono stati costruiti con l’obiettivo di distruggere, ma di valorizzare un centro storico, passando attraverso a un area archeologica dove i romani usavano portare al pascolo le vacche.
        Senza poi stare a dire che se si volesse conservare ogni cosa (perché chissà le meraviglie che si nascondono sotto le palazzine dove noi tutti abitiamo) basta osservare una cartina dell’antico Impero che si noterà che non si potrebbe più vivere da nessuna parte.
        Romantiche le costruzioni (credo medievali) costruite sul teatro Marcello, ma invece che schifo via della Conciliazione!.
        Dov’è l’elemento che fa variare di tanto un giudizio? L’artefice?
        Se vogliamo discutere di personali giudizi estetici, prego. Ma lasciamo da parte il resto.

    • Veramente coi fori imperiali hanno distrutto per sempre un’area archeologica di enorme importanza e poi vogliamo parlare di via della conciliazione che ha distrutto borgo pio..grazie mussolini!

    • Il quartiere voluto dai Farnese era del XVI sec. E fu costruito sul vecchio quartiere medievale, che a sua volta aveva come fondamenta le strutture degli antichi fori. Ci sono pochissime foto, tra l’altro pubblicate da questa pagina, che rivelano questa sovrapposizione. Mussolini ha letteralmente asfaltato tutto, per farci una strada per le parate. E i romani nelle favelas.

    • Durante il Fascismo si era intrapresa una notevole attivitá archeologica ed erano all’opera grandi archeologi (Pallottino etc). Non diciamo fesserie se non era per il periodo fascista non avremmo mai potuto ammirare i resti di antiche civiltá Italiche e della Magna Grecia. Il vostro é un giudizio da Bar, non contestualizzato e privo di riferimenti storici o fonti.

    • Andrea Spurinna Bianchi mi inchino a cotanta scienza che noi commentatori da bar non possiamo capire ma come sempliciotto ti posso dire che la tua pseudo cultura è obnubilata dall’ideologia fascista che non ti permette di vedere e sopratutto sapere i danni fatti al patrimonio storico e archeologico da quel rege a te caro. Oltre all’esempio della perdita definitiva di interi quartieri di varie epoche per l’asfaltamento non metaforico dei fori imperiali ho citato anche lo scempio di borgo pio che ha devastato la “sorpresa” di scoprire dopo vicoli e vicoletti, l’immensità architettonica e paesaggistica del colonnato del Bernini e della cupola michelangiolesca…scusa per queste chiacchiere da bar e tieni stretto il tuo duce e i suoi stupidi archeologi!

    • Signori ma possibile che ogni scusa è buona per scannarsi? Sono il proprietario di quella foto, apprezzo ovviamente io per primo l’atmosfera magica di quella Roma che ispirò lo scatto del nonno di un mio amico, ma il mio, di nonno, (tra l’altro inguaribile antifascista ma non certo stupido) mi raccontava anche dei bei sorci anzi zòccole, per essere in tema, che bazzicavano in mezzo al putridume e liquami vari di quei vicoli, naturale poi che un sistema progressista come quello fascista tendesse a risanare posti così e trasferire la gente in quartieri più salubri che oggi poi guarda un pò, sono diventati il fiore all’occhiello di una architettura sì povera, ma rispettosa dell’uomo.
      Bisogna contestualizzare il mondo. C’era la tubercolosi, si doveva spiegare alla gente di non sputare in terra per non diffondere malattie…l’igiene e lo sport erano concetti sconosciuti….
      Non rompete sempre con le solite pippe, godetevi la foto e basta, che vorrei vedere quanti di voi bempensanti romantici avrebbe abitato veramente in uno di quei pittoreschi tuguri.Sarei proprio curioso di saperlo.
      Cordialmente

    • Sistema progressista come quello fascista? Tuo nonno (inguaribile antifascista) si starà rivoltando nella tomba!

    • non è che quelli venuti DOPO il fascismo hanno sostenuto l’espansione urbanistica di ROMA con i guanti…

    • Non ti preoccupare per mio nonno, andavamo d’accordissimo. Il suo antifascismo non gli impediva di evolvere Comunque visto che hai scambiato questa occasione per fare non so che tipo di propaganda, se vuoi discutere con me di “pseudopolitica” sarebbe meglio che mi contatti in PRIVATO, perchè qui si parla liberamente e speravo senza veleni solo della nostra cara Roma e della sua storia, qualunque essa sia. D’altronde tu sei sicuramente fautore della libertà di pensiero no?

    • Fabrizio Massarelli lei fa una chiacchera da bar come le dicevo prima, in quell’epoca si puntava sopratutto alla riscoperta delle antiche civiltá Italiche, c’erano i migliori Archeologi d’Italia a lavorare su quello che é stato il periodo piu florido per l’Archeologia Italiana. Chi fa il “tifo” qui mi pare che sia solo lei che odia una cosa solo per il fatto che sia stata attuata da un regime come quello fascista. Non riconoscere anche le cose buone fatte é sintomo di profonda ignoranza la sua. Se le interessa si può andare a vedere le grandi scoperte fatte in epoca fascista riguardo Etruschi, Greci in italia, Sabini, Piceni, Sanniti, Iapigi, Veneti, Osci etc e Roma in genere.

    • Andrea Spurinna Bianchi la tua saccenza è pari solo alla tua stupida ignoranza di esperto da quattro soldi! Le chiacchiere da bar insegnano molto di più di quanto saresti in grado di insegnare tu col tuo parlarti addosso! Continua pure a fare il tifo per il tuo sporco duce che per fortuna è morto e sepolto!!!

    • Ringraziate la Chiesa!! Per fare la Roma medievale hanno distrutto i templi pagani (con il chiaro intento di prenderne il posto).

      Ringraziate la Roma Imperiale, che ha costruito sopra quella repubblicana.
      Ringraziate Vespasiano! Per fare il Colosseo ha distrutto il lago artificiale della Domus Aurea!
      Lo stesso foro romano è un alternarsi di strati di epoche diverse, perché allora, quando c’era da costruire qualcosa, si costruiva, senza curarsi di mantenerla ad ogni costo.
      Basta andare a Ostia antica, si vedrà che in un angolo del sito, a destra, è ben chiaro un bellissimo piazzale mosaicato che (in epoca ancora romana) è stato bellamente tagliato nel centro e sopra vi è stata costruita una strada lastricata per il passaggio dei carri.
      I Fori Imperiali non sono stati costruiti con l’obiettivo di distruggere, ma di valorizzare un centro storico, passando attraverso un’area archeologica dove i romani usavano portare al pascolo le vacche.
      Senza poi stare a dire che se si volesse conservare ogni cosa (perché chissà le meraviglie che si nascondono sotto le palazzine dove noi tutti abitiamo) basta osservare una cartina dell’antico Impero e si noterà che non si potrebbe più vivere da nessuna parte.
      Romantiche le costruzioni (credo medievali) costruite sul teatro Marcello, ma invece che schifo via della Conciliazione!.
      Dov’è l’elemento che fa variare di tanto un giudizio? L’artefice?
      Se vogliamo discutere di personali giudizi estetici, prego. Ma lasciamo da parte il resto.

    • Strano modo quello fascista di valorizzare distruggendo ciò che si vuole valorizzare..fortunatamente al giorno d’oggi l’archeologia non è nelle mani di “esperti” come voi!!!!

    • Al giorno d’oggi l’Archeologia é in mano a gente incapace che sta facendo crollare Pompei avendo tutti i mezzi moderni possibili… É in mano a gente che non investe nemmeno 1 centesimo e si basa su scavi portati avanti da studenti della Sapienza che lavorano gratis per la pura gloria… Sono anni e anni che non si fa uno scavo come si deve in Italia. Renzi va all’expo a farsi bello mentre la nostra cultura si sbriciola inesorabilmente. Faccia una cosa Fabrizio Massarelli prenda un libro e inizi a studiare invece che fare chiacchere da bar.

    • E tu Andrea Spurinna Bianchi hai mai studiato in vita tua? Forse due chiacchiere da bar ti farebbero bene per capire che la vita non si svolge solo nelle tue buie e culturalmente vuote stanze da saccente

  2. A me piace tanto via dei fori imperiali…specie il 2 giugno. Credo che a questa citta’ non occorra altra archeologia: e’ gia’ il piu’ bel museo a cielo aperto del mondo

    • Allora visto che abbondiamo in archeologia perché non demoliamo il Colosseo e ci facciamo un bel centro commerciale a 20 piani! Strano modo di ragionare..a me il 2 giugno è il giorno in cui via dei fori imperiale piace di meno!

    • Stefania Ranieri Dire che in questa città non occorre altra archeologia non è questione di gusti ma di ignoranza nel senso più negativo della parola!!!

    • Meno male che c’e’ un sperto fra noi!!!! Intendevo solo dire che anche nei secoli passati sotto il dominio del papa ROma e’ stata cambiata dall’arte dell’epoca…sopra i templi romani sono state innalzate chiese cristiane, le case del popolo romano sono state ricostruite secondo altri canoni ….nel tratto del foro e’ stata ricoperta, non distrutta, una parte dello stesso per fare posto a una citta’ che rispondesse a certi canoni dell’epoca. Anche via dei fori imperiali, a pensarci bene, e’ Roma antica si antica di quasi un secolo. E poi ignorante a chi? A me che ho solo espresso un pensiero? O non e’ che tu sei intollerante alle altrui idee? Comunque buona serata.

  3. Bboni… Il dibattito su cosa conservare e cosa no del passato è molto complesso. Quello che è stato fatto all’epoca di Mussolini pure, visto anche che alcune scelte erano frutto nin solo dell’ideologia fascista ma anche del clima culturale dell’epoca…

  4. marcovinicio ha detto:

    Signori ma possibile che ogni scusa è buona per scannarsi? Sono il proprietario di quella foto, apprezzo ovviamente io per primo l’atmosfera magica di quella Roma che ispirò lo scatto del nonno di un mio amico, ma il mio, di nonno, (tra l’altro inguaribile antifascista ma non stupido) mi raccontava anche dei bei sorci anzi zòccole, per essere in tema, che bazzicavano in mezzo al putridume e liquami vari di quei vicoli, naturale poi che un sistema progressista come quello fascista tendesse a risanare posti così e trasferire la gente in quartieri più salubri che oggi poi guarda un pò, sono diventati il fiore all’occhiello di una architettura sì povera, ma rispettosa dell’uomo.
    Bisogna contestualizzare il mondo. C’era la tubercolosi, si doveva spiegare alla gente di non sputare in terra per non diffondere malattie…l’igiene e lo sport agli italiani lo ha insegnato Mussolini.
    Non rompete sempre con le solite pippe, godetevi la foto e basta, che vorrei vedere quanti di voi bempensanti romantici avrebbe abitato veramente in uno di quei pittoreschi tuguri.Sarei proprio curioso di saperlo.
    Cordialmente

  5. Al posto delle vecchie case/baracche e nata, insieme a via della Conciliazione, la via piu’ bella del mondo. Negare questa evidenza universale, e’ essere ottusi o comunisti.

    • forse voleva dire il colonnato del Bernini, non via della conciliazione, parlando di bellezza, se no l’ottuso è lei

    • Se tutti gli ottusi fossero comunisti, felice di esserlo, ottusa e comunista che ha però quattro esami di storia dell’arte nella laurea in lingue, conseguita a pieni voti. Facile offendere quando si sta a zero con gli argomenti, diciamo che il duce doveva dimostrare qualcosa al mondo e ha fatto più danni dell’ebola

    • Ma e’ ridicolo….bisogna sempre far scadere tutto nella politica? E per giunta in quella politica che per fortuna non esiste piu’ sia a destra che a sinistra? Si parlava di Roma sparita, si esprimevano delle opinioni , dei gusti sulla zona del foro e qualcuno ha incominciato ad offendere. E’ finita in una rissa verbale alla Peppone e Don Camillo. Peccato.

    • OK allora ricopriamo tutta la zona dei fori antichi che dite “asfaltata”, quando invece è stato riscoperto quello che vediamo… rimettiamo la borgata in foto che è meglio. Quanto alla politica è un dato di fatto, tutto il mondo rimane estasiato (come lo erano il 99,9 % degli Italiani di allora), meno una parte degli Italiani odierni contrari per partito preso, sono solo e soltanto antiduce!. Ma cavolo ha combinato disastri ma come fate a negare quel poco di buono che ha fatto!, ho letto pure gente che critica le bonifiche!!!

  6. Maria Paola Paracini ha detto:

    allora siccome c’erano le malattie e non aria salubre buttiamo tutto giù e asfaltiamo, le aeree si bonificano, quanto ai quartieri fiori all’occhiello quali sarebbero il quarticciolo per esempio, non credo che ci fossero strade asfaltate al quarticciolo negli anni trenta, è l’ideologia fascista che vi ottunde il cervello .

    • Ritengo offensivo quello che mi scrive, Io non mi prenderei mai una simile libertà con lei, chi mi conosce sa che, nessuna stupida ideologia condiziona i miei pensieri, è proprio questo che fà di me un uomo libero, e da uomo libero voglio potermi esprimere,, sempre che lei nella sua infinita saggezza, voglia consentirmelo. Ognuno può e deve avere la sua visione del mondo, io non cerco però di imporre la mia a nessuno.

  7. Mussolini ha fatto il paio con i Barberini quanto a distruzione di Roma, del resto l’ideologia fascista è sempre stata cieca e sorda alla cultura è risaputo

  8. Giorgio Franceschetti ha detto:

    Ai dementi che ancora rimpiangono zio Benito ricordo solamente la distruzione totale del quartiere di Piazza Montanara perché bisognava costruire uno stradone orrido e quello schifo di anagrafe e palazzi simili di fronte. Comunque, tornando in tema, via dei fori imperiali va smantellata totalmente, per togliere tutto il traffico e disseppellire completamente i fori, che finalmente tornerebbero alla loro struttura originaria di circa 1700 anni fa. Per consentire ciò, però, occorrerà come minimo far arrivare la metro a Venezia, rendendo percorribile sottoterra il medesimo tratto. Insomma, se ne parlerà negli anni 20 se va tutto bene…

  9. Si può parlare anche di politica (ma la pagina non è questa). Qui, a quanto capisco si parla di Storia. Se così è bisogna essere scientifici e non parlare per slogan. Non puoi dire che gli abitanti dei palazzi abbattuti per far spazio a Via dei Fori Imperiali sono andati in quartieri (solo) oggi fiori all’occhiello drlla città.Il Quarticciolo per tutti. D’altra parte non puoi dare tutta la colpa al Puzzone di Predappio dovendo tener conto delle tendenze architettoniche e sociali dell’epoca. Se evitassimo di fare i tifosi avremmo un’ottima occasione di arricchimento culturale. A tal proposito ringrazio Roma Sparita. PS ho usato certi termini per far capire da che parte sto, ma le cose vanno sempre approfondite.

    • Beh, io ho solo commesso l’errore di pubblicare una mia foto a cui tengo, la politica, anzi il veleno, c’e l’avete infilata di prepotenza voi, Sbagliavo credendo che qui si discutesse di Storia e cultura con persone dalla mente libera. in una cosa però concordo col conservatore/progressista (Fabriziomassarelli) gira proprio un sacco di brutta gente!

  10. OK allora ricopriamo tutta la zona dei fori antichi che dite “asfaltata”, quando invece è stato riscoperto quello che vediamo… rimettiamo la borgata in foto che è meglio. Quanto alla politica è un dato di fatto, tutto il mondo rimane estasiato (come lo erano il 99,9 % degli Italiani di allora), meno una parte degli Italiani odierni contrari per partito preso, sono solo e soltanto antiduce!. Ma cavolo ha combinato disastri ma come fate a negare quel poco di buono che ha fatto!, ho letto pure gente che critica le bonifiche!!!

  11. Con il telefonino non vedo bene chi risponde a chi, se ho offeso qualcuno mi scuso.

  12. Fabio D'Amelia ha detto:

    Vi invitiamo ad abbassare i toni dei commenti e di attenersi alle considerazioni legate alle immagini. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *