Roma Sparita - Disegno ricostruttivo della Meta Sudans

Disegno ricostruttivo della Meta Sudans


Descrizione: Disegno ricostruttivo della Meta Sudans. Si scorge parte del Colosseo e del vicino Arco di Costantino.
Anno: (?)
Autore: (?)
Aggiunta da Fabio Pucci

1 Response

  1. Avatar Loredana Diana ha detto:

    Katherine Rinne
    Who owns this image? Can I use it on my “Aquae Urbis Romae” web site?
    http://www3.iath.virginia.edu/waters

    ROMA SPARITA
    Si trattava di una fontana di acqua sorgiva con struttura conica alta 17 metri (all’origine) ma di appena 4-5 m fino agli anni ’30 quando fu letteralmente abbattuta per motivi di viabilità (intralciava il tragitto dell’allora Via dell’Impero). Si trovata immediatamente dietro all’arco di Costantino, al Colosseo. Oggi, a ricordarne a presnza, c’è solo una
    posa circolare di mattoni.
    sorry, I see your message only now. yes you can use it!!

    Stéphanie Lardé
    Rome est éternelle….;))

    Katherine Rinne
    Thank you. But still I have a question. Do you own this print personally, or is this an image from a library or archive. I have to attribute the source for everything I use on my website.

    Anubi della Valle
    Yes it`s an image from an archive

    Raffaele Davanzo
    L’incisione fu pubblicata in Romanae Magnitudinis Monumenta di Domenico Rossi e Pietro Santi Bartoli, Roma 1699, derivata da un’incisione di Giacomo Lauro (Antiquae Urbis Splendor…, 1612 e 1637).

    Ileana Vasquez
    Scusate, ma che vuol dire Meta Sudans

    Va Lentina
    Meta sta per una sorta di segnacolo, visto che era ubicata all’incrocio di importanti regiones augustee, e Sudans è dato dal fatto che “sudava” acqua… :D

    Carlo Galeazzi
    e pensare che è stata demolita perchè intralciava il traffico!2

    Giancarlo Maria Masala
    dalle descrizioni era una sfera con l’acqua che sgorgava da un foro in alto e scendeva sulla superficie strano il cono che la sorregge

    Carlo Cavallucci
    E soprattutto era il punto 0 di tutta la rete stradale di Roma. Quello da cui si contavano le distanze.

    Roberto Pagani
    Beh no…forse ti confondi con l’Umbilicus Urbis ed il Miliarium aureum del Foro Romano..

    Carlo Grossi
    Tanti anni fa vidiuna foto della Meta Sudante ancora in laterizi, tipo quelli delle mura Aureliane…prima che fosse abbattuta.

    Daniela Zollo
    La cosa che non sapevo e’ che si trattasse di acqua sorgiva! Quindi era antichissima, chissa’ quando esattamente e’ stata costruita per la prima volta! Ovviamente adesso la sorgente ce la sognamo, vero?

    Arrigo Rocco
    Il posto è al centro di un impluvio; prima del Colosseo (Anfiteatro Flavio) c’era un laghetto. Logico che ci fossero rimaste acque sorgive, raccolte e convogliate nella Meta Sudans.

    Carlo Grossi ‎
    @Arrigo-Non mi risulta che le acque del lago fossero state convogliate nella Meta, il lago fu prosciugato per costruire l’Anfitetro. Le stesse acque il cui scorrere si sente ancora sotto il terzo livello, interrato, di San Clemente. Naturalmente posso venir contraddetto, chi ne sa di più?

    Arrigo Rocco ‎
    @Carlo Non ho pensato alle acque del lago che, so, venne prosciugato, ma a quelle del naturale e tutt’ora esistente impluvio insieme – come mi hai ricordato – a quelle sotterranee di S. Clemente che di certo vengono da una più vasta area di raccolta. In un modo o nell’altro alla M.S. l’acqua arrivava. Oggi scorrerà al di sotto: sgrotterà? Non credo, penso abbia un condotto dedicato, magari dopo e con il fosso di S.Clemente. Ma sulle acque di Roma ne saprai certo più di me.

    Carlo Grossi
    Non esageriamo, Arrigo…ciao :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *