Villa Farinacci

Villa Farinacci


Descrizione: Villa Farinacci in Viale Rousseau
Anno: (?)
Fonte: (?)
Aggiunta da Roma Sparita

3 Responses

  1. Sim Seven ha detto:

    16 marzo 2010 alle ore 23.37 Lucio Farinelli: Successivamente ristorante La Torre e ancora più tardi centro sociale omonimo; attualmente in restrutturazione per diventare biblioteca comunale (viale Rousseau)

    25 marzo 2010 alle ore 15.52 Manuel Fisher: ora è uno spettacolo!!!

    26 aprile 2010 alle ore 16.17 Carlo Grossi: Il Ristorante la Torre stava in una torre antica ( come il Casal de’ Pazzi, per intenderci) visibile da via Nomentana, io questa foto non la riconosco.

    26 aprile 2010 alle ore 23.17 Monica Fabi: ho abitato in quella zona per 26 anni e questa è proprio la foto della Torre! Incredibile

    18 giugno 2010 alle ore 10.46 Elio Maldarelli: Purtroppa per 30 anni siamo stati gabbati dalle giunte di sinistra. Hanno fatto in modo da farci firmare per fare sloggiare il ristorante “La Torre” promettendoci una biblioteca rionale. Ciò non è avvenuto , ed abbiamo dovuto subire l’onta del degrado con i centri sociali che grazie alla complicità degli anninistratori di sinistra ne hanno preso possesso, addirittura qualche tempo fa incendiandolo . Oggi con la giunta Alemanno finalmente la “Villa Farinacci” sta tornando all’antico splendore , roba di giorni e sarà consegnata alla cittadinanza del quartiere , il piano terra sarà riservato a biblioteca multimediale , il piano secondo sarà occupato da uffici del Ministero dell’Ambiente .Ecco come si presenta oggi Villa Farinacci.

    [URL=http://img202.imageshack.us/i/immagine018o.jpg/][IMG]http://img202.imageshack.us/img202/7040/immagine018o.jpg[/IMG][/URL]

    18 giugno 2010 alle ore 12.01 Joe Izzery: spero che il nome di quel boia non comparirà su nessuna targa..

    15 agosto 2010 alle ore 14.48 Davide Cutugno: Caro Elio, prima di parlare informati su chi e perché ha incendiato, oltre che i piani superiori, anche il contatore della luce della Torre. Personalmente a casa mia mi hanno educato a parlare solo quando le cose le so, e a tacere quando non ne so un bene amato cavolo, come nel tuo caso.
    Non racconterò delle tristi vicende legate all’incendio, perché andrebbero fatti nomi di persone con cui la vita è già stata abbastanza disgraziata. Ti basti sapere che NON sono stati gli occupanti del centro sociale.

    15 agosto 2010 alle ore 14.50 Davide Cutugno: P.S:il progetto del restauro è stato approvato il 4 giugno 2008 da Ivano Caradonna, presidente del V municipio. Ma non è una giunta di “sinistra”? O mi sono perso qualcosa?

    16 settembre 2010 alle ore 23.52 Elio Maldarelli: Caro Davide , vivendo a cento metri dalla ex Torre penso di sapere molte cose su tutto quanto concerne il percorso da quando il “bellissimo “ristorante pizzeria ” fece le valigie nel 1985 (se non sbaglio) sino ad oggi .
    Io mi sono battuto in seno al quartiere per ottenere l’allontanamento dei drogati francazzisti centrosocializzati che tanto stavano a cuore al V^ Municipio i quali responsabili da decenni promettevano di far rinascere la Torre dalle sue ceneri (incendio causato appunto dai frequentatori che si facevano canne a gogò ) promesse al vento prima fatte dalla vecchia governatrice Mezzabotta che per anni ha preso per il culo il quartiere e poi dallo stesso Caradonna che finalmente con l’avvento di Alemanno a Sindaco di Roma e Fabrizio Ghera assessore ai lavori pubblici …. stranamente dopo due mesi dalle elezioni … Elualà la Torre rivivrà …
    Bravo Caradonna …. brava Mezzabotta … giunte di sinistra che più schifo non si può . Le cose si fanno a tempo debito non dopo sei lustri . Non difendiamo gli “indifendibili”. Saluti

    25 settembre 2010 alle ore 18.08 Davide Cutugno: Se sai tutto, mi dici nome e cognome di chi ha appiccato l’incendio
    perpiacere? E anche di chi ha bruciato 4 volte il contatore di fuori lasciando al buio anche il centro sportivo accanto?

  2. Anna Lucia Santoni ha detto:

    8 febbraio 2013: la giunta Alemanno non ha ancora consegnato proprio
    nessuna biblioteca alla cittadinanza ma si è limitato a spendere i soldi
    della stessa nei lavori inutili per un edificio che rimane chiuso.

  3. Zappatore ha detto:

    La villa è stata consegnata alla comunità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *