Roma Sparita - L'acqua cotta

L’acqua cotta

L'acqua cotta
Un piatto che non costa quasi gnente,
e c’è un proverbio c’è, su l’acqua cotta,
che dice: “Pane sprega e trippa abbotta”,
ecco la cena de la pòra gente!

Fette de pane e acqua solamente:
‘sta zuppa nun s’abbrucia e nun viè scotta,
e si ce sta appetito è più che jotta
perchè la fame è ‘r massimo ingrediente.

Eccheve la ricetta: “Fate bolle
nell’acqua, co’ l’odori de stagione,
carote, ajo, sellero e cipolle.

Poi, sopr’ar pane già ne la scudella,
versate “l’acqua”, l’ojo in proporzione,
e ve suffumigate le budella”.

Aldo Fabrizi

107 Responses

  1. Ferdinando ha detto:

    La foto è quella della pappa al pomodoro toscana…..ancora più povera è la ricetta del pancotto: solo acqua, uno spicchio d’aglio, due foglie di lauro e basta. Fate bollire l’acqua con lo spicchio d’aglio e le fooglie di lauro, versate sul pane raffermo e un filio di olio buono……sapori ormai persi…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *