Rolando Sciampi Archivio - Roma Sparita | Storia e Cultura

Tagged: Rolando Sciampi

3

Roma de notte…

Roma dorme sognanno, su Castello,
l’Angelo veja pieno de fierezza.
Guarda sto sito indove la bellezza,
pare che sia dipinta cor pennello.

Ruzzica l’acqua ar fiume, e come canto,
che te manna la maggica corrente.
Porta all’orecchio delizziosamente,
note d’amore e parpiti d’incanto.

Un venticello assai assai leggero,
te fa’ casca dall’arbero le foje,
e drento ar core allora me se scioje,
un senso tutto pieno de’ mistero.

Na dama, un vero quadro de’ dolore,
cammina in sù e giù cor viso bianco,
cammina con un passo incerto e stanco,
cercanno chi je compra un pò d’amore.

E Roma dorme, infonno a un vicoletto,
‘na bisca lì a lo scuro se prepara,
a faà ‘na serenata, e pe’ la chitara..
ognuno tiè anniscosto un ber paletto !

Rolando Sciampi