Roma Sparita - L’urtimo amico va via

L’urtimo amico va via


L’urtimo amico va via,
domani se va a sposà,
se gioca la libertà pure lui.
Er vecchio gruppo ‘ndò stà,
me li so’ persi così
se sè scordati de me,
Tanto amici e poi… tiè!

Ogni cosa se ne và,
finisce er ciclo de ‘n’età,
domani chiude er bar in fondo a ‘na via.
Quanta nostalgia me viè,
si penso a quanno tutti noi
se giocavamo a carte quarche bottija
Te saluto gioventù,

te ne sei annata pure tu.
Adesso a me che me rimane più.
L’urtimo amico vi via
e ‘nzieme a lui l’allegria.
Ce resto sortanto io
a penzà che ho da fa’

Franco Califano 1972
Autori Franco Califano e Gaetano Savio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *