Roma Sparita - Gabriella

Gabriella

Gabriella Ferri
La voce tua è ‘n incanto
Che lascia senza fiato
Spezzata come ‘r pianto
De ‘n còre appena nato

La voce tua me sfiora
Me porta fòri porta
E Roma se ‘nnamora
Come fosse ‘a prima vorta

La voce tua romana
È ‘n brivido che ariva
Ner fondo se rintana
E bacia questa riva…

Vedessi Roma adesso…
Non je daresti un senso!
Che nulla è più lo stesso
In questo vòto immenso

Ma è dorce ‘sto pensiero
Che ‘n mezzo a noi poeti
Co’ ‘r tocco più leggero
Er canto tuo ripeti…

“Fior fiore d’ogni fiore
È vivo ‘n te l’aroma
Che culla ‘sto mio còre
E avvolge tutta Roma”

Componimento originale di Inumi Laconico, dei Poeti der Trullo: Un gruppo di sette ragazzi del quartiere Trullo, alla periferia di Roma. Un movimento che parte dalla periferia e si diffonde e si espande attraverso la rete. Una mentalità metro-romantica, con una forte componente urbana.

3 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *