Roma Sparita - Fontane di Roma: La fontana di Piazza dell'Aracoeli

Fontane di Roma: La fontana di Piazza dell’Aracoeli

1200px-La_fontana_di_piazza_d'Aracoeli
Questa bellissima fontana passa spesso del tutto inosservata data la sua posizione come “spartitraffico”. Si trova in Piazza dell’Aracoeli, ai piedi del Campidoglio e accanto a lei scorre il traffico veloce e caotico della città.

Fu realizzata nel 1589 da Andrea Brasca, Pietro Gucci e Pace Naldini, su progetto di Giacomo Della Porta e su commissione di Papa Sisto V. E’ costituita da un bacino di marmo, a pianta ovale e ornato da quattro mascheroni, che poggia su tre gradini circondati da una piscina di raccolta delle acque. Al centro della vasca si trova un blocco cubico di marmo con mascheroni e decori che sorregge un calice su cui poggia un catino, al centro del quale quattro putti sorridenti sorreggono con le spalle tre monti gentilizi e versano getti d’Acqua Felice, dalle rispettive anfore che sostengono con le mani. I putti furono un’aggiunta successiva, opera dell’intervento di Alessandro VII alla metà del 1600; altri interventi si ebbero sotto Papa Clemente XI nei primi del 1700 e la piscina di raccolta delle acque fu realizzata nel 1860.
Questa fontana era collocata originariamente al centro di una piazza completamente distrutta, nei due lati verso il Vittoriano, sia dai lavori di sventramento che videro la costruzione del monumentale complesso sia da quelli per la realizzazione della Via del Mare agli inizi degli anni Trenta. E la fontana è dunque stretta tra strade molto trafficate.

 

Per Roma Sparita testo a cura di Sabrina Di Sante

13 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *