Roma Sparita - Io e Voi

Io e Voi

Il Marchese del Grillo
Sì, fra me e voi ce corre un gran divario
come er giorno e la notte, tale e quale,
perché ciavemo tutto disuguale
e la pensamo sempre a l’incontrario.

Voi marciate in carrozza padronale
e ogni giorno cambiate de vestiario;
io, invece, che ciò giusto er necessario,
vado a pedagna1 e vesto sempre eguale.

Voi sete bionna bionna, io moro moro,
voi sete bianca bianca, io nero nero,
voi campate de rendita, io lavoro;

quer che ciò io nun ce l’avete voi…
Se l’estremi se toccheno davero
perché nun se toccamo puro noi?

Trilussa

1 – A piedi.

1 Response

  1. Forse non è perfettamente calzante ma su chi la pensa e vede er monno all’incontrario ‘n’umilissima quartina l’ho scritta pur’io…

    ˙oʇɹosıɹɐ è,s ǝɔ ısɐnb o oʇʇnʇ èɥɔɔısoɔ
    ‘oʇɐʇɹoʌıɹɐ,ɹnddo ɐɹdosoʇʇos oloɯǝʇʇǝɯ
    ˙oʇɹoʌodɐɔ ouuoɯ un,p oɹɐuoıdɯɐɔ ɹǝ
    ‘oʇɐıɔsǝʌoɹɐ,ʇʇnʇ èpǝʌ ǝp ɐɹqɯǝs ǝɯ
    ˙oıɹɐɹʇuoɔuı,l

    Si volete legge bbene arivoltate ‘r video, oppuramente,
    ‘ncollate ‘r testo pe’ poi appiccicallo su’sto sito strano,
    chè ciàvrete la risposta iintiera e vera de st’ arcano.

    :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *