Roma Sparita - Li Giochi

Li Giochi

Li giochi
Li giochi de l’infanzia popolana
ereno: Spaccapicchio, Bottonella,
Morè, Tre-Tre-Giù-Giù, Nisconnarella,
Quattro cantoni, Buzzico, Campana,

Mazzabbubbù, Miralandondonella,
Acqua_Fòco! Ti vedo! Tocco tana!
Parole e giochi d’un’età lontana
che più m’invecchio e più me pare bella!

La peggio burla che se combinava
era sona’ a le porte: “Ndrin, ndrin, ndrin”…
e chi veniva a opri’, nun ce trovava…

Mò è diverso, nun soneno, schiamazzeno,
però so più educati…a chi va a opri’,
je dicheno: “Buongiorno!” e poi l’ammazzeno

Aldo Fabrizi

8 Responses

  1. franco ha detto:

    E perchè er pattino fatto in casa? du tavole un ciocco du cuscinetti e era pronto, e la tavola sempre co li cuscinetti, quanti pantaloni e ginocchi sbucciati, bastava poco pe divertisse……………….

  2. A nisconnarella, campana, acchiapparella e ruba bandiera ce giocavo … gli altri giochi mi piacerebbe conoscerli. Qualcuno dì voi li

  3. Bottonella, sottomuro, tretre giùgiù erano normali ai miei tempi, ma manca er più popolare: “spacca”, pe’ chi se lo aricorda, e come ignorare “nizza” (o lippa) Campana era robba pe’ femmine …

  4. si me ricordo: a rieccome ciccio,a nizza,a malocchi,a spacca picchio,a lecchetto co le figurine dei calciatori,e poi annà a rubbà a fava dar contadino quanno lui non c’era,scusatemi ma è la verità,

  5. mo me ricordo,er carettino, due cuscinetti de dietro agganciati a una tavola, e un cuscinetto davanti collegato a una tavoletta x il manubrio e l’altro spigneva mentre il più furbo guidava

  6. …uno monta la luna! due er bue! tre a fija der re……A sordatini, a palline.

  7. massimo ha detto:

    tutti giochi bellissimi ma soprattutto non richiedevano cifre di denaro e si giocava tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *