Roma Sparita - Sur portone der Paradiso

Sur portone der Paradiso

Aldo Fabrizi

Un tale viè fermato da San Pietro.
“A giovenò, ando’ vai? Quanno se mòre
se riconsegna l’anima ar Signore,
sinnò me tocca romanatte indietro”

“Scusi San Piè, ma Lei è rimasto addietro:
laggiù nun c’è più anima nè core,
gireno gnudi e offenneno er pudore,
senza più mano avanti e l’antra dietro.”

“E allora dico, puro a te te manca”
“No io ce l’ho, perchè er mestiere mio
fu onorato da Cristo. E’ larte bianca! (l’arte di fare il pane)

Defatti ho sempre inteso dì che un giorno
mortipricò li pani….” “E allora fìo,
che aspetti? Passa! Vamm’ accenn’ er forno!”

Aldo Fabrizi
da Nonno Pane, ricette e considerazioni in versi, Mondadori editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *