Roma Sparita - N' sai che pacchia Roma Sparita - N' sai che pacchia

N’ sai che pacchia


‘N sai che pacchia quanno ce stava ancora er Conte Tacchia
un bacio ‘no schiaffone ‘na pernacchia
e tutto quanto poi finiva lì

‘N sai che tempi
paciosi scanzonati e sorridenti
co’ le ragazze che daavano se sa’
solo ‘n bacetto e te fermavi là

Ar corso ce passava er tranve cor cavallo
e in autimobile c’annava solo er bullo
ar mare ce potevi anna’ ma pe’ notacce
e no pe’ fa vede’ quelle chiappacce

Tu te potevi strafoga’ bello e beato
finivi a letto bene e no morammazzato
er vino che t’annavi a beve era de vigna
e potevi campa’ solo de tigna

‘N sai che pacchia quanno ‘n carozza annava er Conte Tacchia
co’ ‘na ragazza bella oppure racchia
ma sai che quella se faceva strofina’

Ansai che danni er progressaccio fece a quei bell’anni
perchè li doni della modernità
oggi noi tutti li stamo a scontà quà

‘N sai che pacchia quanno ce stava ancora er Conte Tacchia
un omo vero un dritto così
che le ragazze baciava, magari poi se dava
se quelle poi dicevano de sì
che se ‘ngegnava ‘mbrojava magari te fregava
ma solo pe’ fatte divertì

Enrico Montesano
Dal film “Er Conte Tacchia” 1982
Musiche Armando Trovajoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *