Roma Sparita - Quante n'avemo viste Roma Sparita - Quante n'avemo viste

Quante n’avemo viste


Quante n’avemo viste
E chissà quante ancora ne vedremo
Ma pe fortuna noi se ne fregamo
Ma pe fortuna noi se ne fregamo

A noi c’hanno insegnato
Che chi s’empiccia vo’ restà impicciato
Capace puro che, more ammazzato
Capace puro che, more ammazzato

Da quando esiste la tera
L’omo va avanti a singhiozzi
Quanno non po fa na guera
Cerca de fa er monno a tozzi

Nun ce sta più na farfalla
L’aria via via se corompe
Er monno è l’ultima palla
Che je rimasta da rompe

L’aria de Roma nostra
è un misto de scirocco e ponentino
Che t’accarezza er core piano piano
Che t’accarezza er core piano piano

Quanno l’accarezzato
Er core te diventa indiferente
E allora non te frega più de niente
E allora non te frega più de niente

Da quando esiste la tera
L’omo va avanti a singhiozzi
Quanno non po fa na guera
Cerca de fa er monno a tozzi

Nun ce sta più na farfalla
L’aria via via se corompe
Er monno è l’ultima palla
Che je rimasta da rompe

Nun ce sta più na farfalla
L’aria via via se corompe
Er monno è l’ultima palla
Che je rimasta da rompe

Tratta dal film del 1972 “Meo Patacca”, con Gigi Proietti (primo film da protagonista), che ne e’interprete e autore, musica Vito Tommaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *